Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



AUTORIZZAZIONE ALL'APERTURA DI PUNTI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI



 Ultimo aggiornamento: 20-08-2015

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoN.A.
TIPOLOGIA
Autorizzazioni, Concessioni Autorizzazioni, Concessioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Programmazione e controllo

La Regione emana le direttive per la predisposizione, da parte dei comuni, dei piani di localizzazione dei punti ottimali di vendita di quotidiani e periodici sul territorio della Sardegna e ne monitora l'esecuzione.
Nel predisporre i piani i comuni devono tener conto dei seguenti obiettivi da raggiungere:
- incremento della diffusione dei mezzi di informazione;
- funzionale articolazione nel territorio della rete di vendita;
- facilità di accesso agli utenti alla rete di vendita;
- contenimento dei costi di distribuzione e di esercizio delle rivendite.

L’autorizzazione per la rivendita di quotidiani e periodici è rilasciata dal Sindaco in conformità ai piani comunali ed in base ad apposito concorso per singoli punti di vendita. Essa deve essere vidimata tutti gli anni, è personale e non trasferibile.
L’autorizzazione per la rivendita di soli giornali quotidiani e periodici può essere rilasciata esclusivamente alle persone fisiche. Qualora vi sia abbinamento di altri settori merceologici l’autorizzazione può essere rilasciata anche a persone giuridiche. Alle persone fisiche non può essere rilasciata più di una autorizzazione.

L’esercizio delle rivendite fisse di quotidiani e periodici può essere svolto unicamente dal titolare o dai suoi familiari, parenti o affini sino al terzo grado. E’ consentita la collaborazione di terzi, ma è vietato l’affidamento in gestione a terzi. L’affidamento in gestione è consentito soltanto nel caso di comprovato impedimento per malattia o infortunio, o di superamento dell’età pensionabile.

In caso di chiusura temporanea e ricorrente dei punti fissi di vendita per riposo turnato o di impedimento temporaneo inferiore ai sei mesi dei titolari di rivendite in posti fissi, questi devono affidare a titolari di altre autorizzazioni o altri soggetti la vendita, anche porta a porta, di quotidiani e periodici e devono esporre sulla rivendita chiusa un cartello con indicato il luogo e le modalità di svolgimento dell’attività di vendita.
Nel caso di impossibilità temporanea o definitiva a svolgere l’attività di vendita per cause dipendenti da forza maggiore che determinino lo spostamento del punto di vendita, il comune deve individuare una nuova localizzazione nelle immediate vicinanze e comunque nell’ambito della stessa zona.

Chiunque intenda esercitare l'attività di rivendita di quotidiani e periodici in un posto fisso

- iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di commercio competente per territorio;
- non possedere altra autorizzazione per un punto di vendita esclusivo di quotidiani e periodici rilasciata dallo stesso Comune o da altri comuni;
- non esercitare altra attività lavorativa dipendente alla data del rilascio dell'autorizzazione, che deve essere indicata dal Comune con almeno tre mesi di anticipo;
- non avere in corso procedimenti di prevenzione. Il provvedimento che applica la misura di prevenzione comporta che le licenze, le concessioni e le iscrizioni per le quali è intervenuta decadenza non possono essere in ogni caso disposte e, se disposte, sono revocate di diritto, sia a favore delle persone sottoposte alle misure di prevenzione, sia a favore del coniuge, dei figli e delle altre persone conviventi ( legge n. 646 del 13/09/1982, art. 19).

Il termine per la presentazione della richiesta è fissato dal Comune

Richiesta di autorizzazione

Ufficio: Gli interessati possono rivolgersi al Suap del Comune competente per territorio

Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Direzione generale del turismo, artigianato e commercio
Servizio gestione offerta del territorio
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6067070
Fax: 070/6067278

torna all'inizio del contenuto