Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



AUTORIZZAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DEL MATERIALE DI MOLTIPLICAZIONE VEGETATIVA DELLA VITE



 Ultimo aggiornamento: 17-04-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAUT119
TIPOLOGIA
Autorizzazioni, Concessioni Autorizzazioni, Concessioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

Le ditte vivaistiche, autorizzate all'esercizio dell'attività, che intendono commercializzare il materiale di moltiplicazione della vite, devono presentare all'Assessorato dell'agricoltura la denuncia di produzione dei campi di piante madri portainnesto, dei campi di piante madri marze e dei vivai di vite.

I funzionari incaricati effettuano i controlli documentali e i controlli in campo. In caso di carenza di documentazione inoltrano alla ditta vivaistica la richiesta di integrazione indicando il termine di 15 giorni.
I funzionari trasmettono alle ditte vivaistiche la copia protocollata dei moduli BC e BS in tempo utile a consentire loro la presentazione delle denunce di ripresa delle barbatelle entro il 10 ottobre.

Eseguiti gli opportuni controlli, i funzionari trasmettono entro il 10 novembre al Servizio competente il modulo PM, BC e BS timbrati e firmati dal funzionario incaricato del controllo e una relazione tecnica con indicante le risultanze dei controlli.

Entro il 30 novembre, il Servizio provvederà all'autorizzazione della ditta vivaistica al prelievo e alla commercializzazione del materiale di moltiplicazione della vite denunciato.

Possesso dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività vivaistica del materiale di moltiplicazione della vite.

- entro il 30 giugno 2011 presentazione denuncia di produzione
- dal 1° settembre al 10 ottobre 2011 presentazione denuncia di ripresa delle barbatelle

Le ditte vivaistiche devono presentare, in originale in bollo e in copia, il modulo RC (denuncia di produzione dei materiali di moltiplicazione della vite) a:
Assessorato dell'Agricoltura e riforma agro-pastorale
Via Pessagno n.4
09126 Cagliari.

A seconda del materiale di moltiplicazione che si vuole commercializzare dovranno essere allegati, in originale e in copia:
- modulo PM (per gli impianti di piante madri);
- modulo BC (per le barbatelle di categoria certificato);
- modulo BS (per le barbatelle di categoria standard);
- modulo DC (in caso di cessione dei materiali di moltiplicazione prodotti nella campagna vivaistica precedente).

Per la commercializzazione delle barbatelle:
- modulo DR in duplice copia (denuncia di ripresa delle barbatelle).

Alla denuncia di produzione dovrà essere allegata un'ulteriore marca da bollo che verrà apposta al provvedimento autorizzativo dell'amministrazione regionale.

Qualora vengano inserite nella denuncia dei nuovi appezzamenti le ditte vivaistiche dovranno allegare la planimetria catastale.

Se i nuovi appezzamenti sono di categoria certificata (piante madri marze, piante madri portainnesto e barbatellai) dovrà essere allegato anche il certificato del fornitore del materiale di base e dovranno essere eseguite le analisi per verificare l'assenza del nematode vettori di virus. Le analisi potranno essere effettuate in qualunque laboratorio di analisi accreditato dai Servizi fitosanitari regionali.

I vivaisti che non hanno in Sardegna il centro aziendale, che in genere coincide con la sede legale, ma solo dei campi di prelievo dovranno inviare una copia della denuncia anche alla Regione presso la quale è ubicato il proprio centro aziendale.

Nella denuncia di produzione dei materiali di moltiplicazione della vite deve essere applicata una marca da bollo

I vivaisti, inoltre, dovranno versare le tariffe per le operazioni di controllo e certificazione sul:
- conto corrente bancario acceso presso Unicredit SpA le cui coordinate bancarie (codice IBAN) sono IT 15 W 02008 04810 000010951778 intestato alla Regione Autonoma della Sardegna indicando il "capitolo EC 362.028 CdR 00.06.01.03" e la causale: "versamento tariffe certificazione materiale moltiplicazione della vite".
- oppure sul conto corrente postale n. 60747748 intestato a Regione Autonoma Sardegna – Servizio Tesoreria, indicando il "capitolo EC 362.028 CdR 00.06.01.03" e la causale: "versamento tariffe certificazione materiale moltiplicazione della vite"

Modalità di versamento:
PMM (piante madri marze) e PMP (piante madri portainnesto):
- versamento in soluzione unica entro il 30 giugno;
- versamento in due rate: entro il 30 giugno (1° acconto) e entro il 10 ottobre (saldo);
Le copie dei versamenti dovranno essere trasmesse al Servizio produzioni allegandole alla denuncia di produzione e alla denuncia di ripresa delle barbatelle.

Barbatelle
- versamento in soluzione unica entro il 10 ottobre; copia del versamento dovrà essere allegata alla denuncia di ripresa delle barbatelle
- versamento in due rate; entro il 10 ottobre (1° acconto) e entro il 31 dicembre (saldo); copia del versamento dovrà essere allegata entro questi termini.
Per ogni barbatella franca la tariffa è pari a Euro 0,00129, per ogni barbatella innestata la tariffa è pari a Euro 0,00258 e per ogni ettaro di piante madri portainnesto e/o marze la tariffa è pari a euro 46,48.

Assessorato dell'agricoltura e riforma agro-pastorale
Servizio sostenibilità e qualità delle produzioni agricole e alimentari
Via Pessagno n. 4 - 09126 Cagliari
Telefono: 070/6066486
Fax: 070/6066347
Orari di ricevimento: Dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13; i pomeriggi di martedì e mercoledì dalle ore 16 alle ore 17

torna all'inizio del contenuto