Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



AUTORIZZAZIONE PER L’ESERCIZIO DEI SERVIZI COMMERCIALI DI TRASPORTO DI COMPETENZA REGIONALE



 Ultimo aggiornamento: 24-08-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAUT166
TIPOLOGIA
Autorizzazioni, Concessioni Autorizzazioni, Concessioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Servizi di trasporto pubblico di linea gran turismo ed autorizzati in genere, con tariffa remunerativa del costo, di competenza regionale

Le aziende interessate ad ottenere una autorizzazione per l’esercizio di un servizio commerciale di trasporto o il rinnovo di una autorizzazione precedentemente rilasciata, purché in possesso dei requisiti richiesti è, devono presentare all’Assessorato regionale dei trasporti apposita domanda in bollo, contenente tutte le dichiarazioni ed allegati previsti dalla deliberazione della giunta regionale n.66/25 del 23.12.2015, redatti secondo la modulistica appositamente predisposta dallo stesso Assessorato.

L’ufficio effettuerà il controllo sulla documentazione presentata e la verifica sulla coerenza, compatibilità e non sovrapposizione con i servizi di trasporto pubblico locale programmati - urbano ed extraurbano - soggetti ad obblighi di servizio pubblico per i quali siano previsti oneri a carico della pubblica amministrazione e, quindi, regolati con apposito contratto di servizio.

Verrà rilasciata l’autorizzazione nel caso in cui i servizi commerciali di trasporto risultino compatibili con quelli di TPL programmati e, ove non risultino compatibili, al verificarsi di entrambe le seguenti condizioni:
a) il servizio proposto garantisca livelli e qualità non inferiori a quelli programmati (numero di corse, quadro orario, mezzi utilizzati, tariffe);
b) a seguito della modifica dei contratti di servizio relativi ai servizi programmati, che consentano economie della spesa pubblica;

Onde garantire il massimo rispetto del principio di libera concorrenza, qualora il numero di richieste di autorizzazioni su linee particolarmente profittevoli dovesse incidere sul livello di congestionamento del traffico veicolare, potrà essere previsto un numero massimo di servizi da autorizzare, o distanziamenti temporali rispetto ai servizi programmati, attraverso procedura ad evidenza pubblica.

Per ogni autobus in dotazione viene rilasciato il modello 87/4 contenente l'elenco delle linee in cui ciascun autobus è abilitato a circolare.

La mancanza, anche parziale, della documentazione da allegare alla domanda comporterà la sospensione dei termini per l’istruttoria della domanda.

Aziende concessionarie di servizi di trasporto pubblico di linea

- essere iscritte nel registro delle imprese istituito presso le Camere di Commercio;
- essere in possesso dell’autorizzazione all’esercizio della professione di trasportatore su strada di persone (AEP) e dell’iscrizione al Registro Elettronico Nazionale (REN), ai sensi del Regolamento CE 1071/2009;
- applicare nei confronti degli addetti, in materia di rapporto di lavoro, le nome di diritto comune e le norme del contratto collettivo nazionale di lavoro di settore;
- rispettare le disposizioni del Regolamento CE 1370/2007 e della L.r. n. 21/2005 in materia di separazione contabile, nell’ipotesi in cui la medesima gestisca anche servizi di trasporto di persone soggetti ad obblighi di servizio pubblico;
- disporre di personale, impianti e strutture in misura idonea ad assicurare il regolare esercizio del servizio;
- disporre di veicoli, classificati ai sensi del Decreto del Ministero dei Trasporti e della Navigazione 22 giugno 2000, n.215 e del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 23 dicembre 2003, non acquistati con sovvenzioni pubbliche, escluse quelle di cui hanno beneficiato la totalità delle aziende nazionali o, se sovvenzionati, per i quali sia trascorso il periodo del vincolo di non alienabilità e di destinazione d’uso al trasporto pubblico;
- al fine della tutela del diritto alla salute, alla salubrità ambientale ed alla sicurezza dei viaggiatori, utilizzo di veicoli a ridotto impatto ambientale, in conformità alla normativa vigente;
- avere la disponibilità degli stalli di capolinea e/o fermata, nonché l’eventuale nulla osta al transito da parte dell’ente proprietario delle strade per i servizi effettuati mediante l’impiego di trenini gommati conformi alla normativa vigente. Sugli spazi individuati dovranno sussistere tutte le necessarie condizioni di sicurezza e regolarità per lo svolgimento del servizio di trasporto.
- disporre di un numero di mezzi compatibile con il programma orario di esercizio ed il percorso richiesto;

domanda per una nuova autorizzazione: 90 giorni dalla data di ricevimento della domanda, completa di ogni dichiarazione e documentazione da allegare. b) Rinnovo, senza modifiche, di un’autorizzazione precedentemente rilasciata: 45 giorni dalla data di r

Le aziende che intendono rinnovare, senza modifiche, l’autorizzazione di un servizio commerciale di trasporto già rilasciata, devono presentare apposita domanda almeno 45 giorni prima della data di scadenza dell’autorizzazione vigente, mediante l’utilizzo della modulistica appositamente predisposta.

Per ciascun servizio commerciale di trasporto di competenza regionale l'azienda deve presentare apposita istanza in bollo, contenente tutte le dichiarazioni ed allegati previsti dalla deliberazione della giunta regionale n.66/25 del 23.12.2015, redatti secondo la modulistica appositamente predisposta dall’Assessorato regionale dei trasporti, e in particolare:
- copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del richiedente, del legale rappresentante dell’azienda nonché, nel caso di aziende riunite, di tutti coloro che producono dichiarazioni sostitutive di certificazione;
- dichiarazione sostitutiva riguardante il possesso del requisito di onorabilità;
- relazione illustrativa del servizio e delle caratteristiche delle località che si intendono collegare, contenente anche la proiezione della domanda media di trasporto prevista;
- mod. MR1, contenente l’elenco di tutto il materiale rotabile da adibire allo svolgimento di tutti i servizi commerciali di trasporto esercitati dall’azienda e copia delle carte di circolazione, comprensivo anche dei mezzi di riserva;
- mod. MR2, contenente le modalità di utilizzo del materiale rotabile per fasce orarie e singole linee con la specificazione, per ciascuna linea, dell’amministrazione competente che ha rilasciato la relativa autorizzazione;
- elenco di tutte le fermate servite.
- programma di esercizio del servizio richiesto.
- lettera di riepilogo di tutti i modelli 87/4 richiesti;
- un modello 87/4 per ciascun veicolo da impiegare nel servizio commerciale di trasporto;
- documentazione cartografica relativa sia al percorso (in scala 1:10.000), con evidenza dei sensi di marcia, sia all’ubicazione dettagliata dei capolinea e delle fermate richieste (in scala adeguata per i dettagli delle fermate e dei capolinea);
- sistema tariffario, con l’indicazione della tipologia dei titoli di viaggio e delle relative tariffe, nonché delle eventuali prestazioni o servizi accessori compresi nella stessa.

Gli allegati alla domanda dovranno essere timbrati e firmati dal legale rappresentante dell’azienda.

Una volta versata la tassa per il rinnovo della concessione regionale, le aziende dovranno presentare anche la ricevuta attestante il pagamento.

- una marca da bollo da 16 euro;
- una volta rilasciata l’autorizzazione per un nuovo servizio commerciale di trasporto o per il rinnovo di una autorizzazione precedentemente rilasciata, l’azienda dovrà provvedere al pagamento della tassa sulle concessioni regionali in materia di trasporti di cui alla L.R. n. 34/1991 e successivi decreti del Presidente della Regione, sul c/c postale n° 60747748 intestato a Regione Autonoma della Sardegna - Servizio Tesoreria, come meglio precisato nell’atto autorizzatorio.
Nella causale di versamento dovrà essere chiaramente indicato:
a) la dicitura “Tassa di concessione regionale servizi di linea L.R. n. 34/1991”;
b) gli estremi dell'autolinea per cui si effettua il versamento ed il periodo di tempo a cui si riferisce.
In caso di pagamento tramite bonifico bancario, il codice IBAN del conto corrente è: IT/ 15 /W /02008 /04810/ 000010951778.
Il versamento dovrà essere riferito alla singola linea; non è ammesso il versamento cumulativo delle tasse di concessione per più autolinee tramite un unico bollettino di conto corrente.

Assessorato dei trasporti
Servizio per il trasporto pubblico locale terrestre
Via XXIX Novembre 1847, 27- 41 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064432 Ing. Igor Povolo - 070/6065848 Ing. Emanuela Soddu - 070/6067337 Sig. Giorgio Giovannini - 070/6062176 Sig.ra Anna Rita Spano
Fax: 070/6067338 - 7308

torna all'inizio del contenuto