Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



CARTA FAUNISTICA REGIONALE



 Ultimo aggiornamento: 09-07-2015

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAMB185
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

La Carta faunistica regionale, adottata nel 2006, è lo strumento per la stesura e gli adeguamenti periodici della pianificazione faunistico-venatoria, che, sulla base di uno studio interdisciplinare delle principali caratteristiche agro-forestali, biologiche e geologiche del territorio regionale, articola questo in aree omogenee e indica, per ognuna di esse, le specie tipiche presenti e la relativa vocazione faunistica. La sua caratteristica fondamentale è la flessibilità, ossia la possibilità di essere aggiornata nel tempo in relazione alla disponibilità di nuove fonti di dati ambientali o socio-economici e la possibilità di calibrare le analisi a qualsiasi livello di dettaglio geografico desiderato, da quello regionale a quello provinciale.
Il raggiungimento di questi obiettivi richiede l'utilizzo di strumenti e metodologie atte a conseguire:
- l'acquisizione e l'analisi di dati ambientali, antropici e di uso del suolo misurabili quantitativamente su tutto il territorio regionale;
- l'acquisizione di dati di abbondanza e distribuzione faunistica per specie target riferibili a tutto il territorio regionale;
- l'elaborazione di modelli statistici di vocazione in grado di individuare in modo quantitativo ed oggettivo i legami tra l'abbondanza di ogni specie e le caratteristiche ambientali ed antropiche del territorio;
- la realizzazione di cartografie in grado di rappresentare la vocazione di ogni comparto territorialeper ogni specie oggetto di ricerca;
- l'analisi della vocazione e della distribuzione effettiva delle specie per discuterne lo status e fornire proposte di gestione.
La "Carta" si articola nei seguenti sotto-progetti:
- studio e censimento relativo ai cormorani e all'avifauna migratoria nelle zone umide;
- studio e monitoraggio relativo all'avifauna migratoria di interesse venatorio;
- studio relativo agli ungulati;
- studio relativo alla fauna stanziale.
L'Istituto regionale per la fauna selvatica provvede al periodico aggiornamento della Carta.

Università, Enti Scientifici, Centri di Ricerca, Istituti specializzati.
Gli Enti territoriali interessati sono: le Regioni e le Province

Per la redazione della Carta sono stati coinvolti:
- il Dipartimento di zoologia e antropologia biologica dell'Università di Sassari (capogruppo);
- il Dipartimento di biologia animale ed ecologia dell'Università di Cagliari;
- il Dipartimento di etologia, ecologia ed evoluzione dell'Università di Pisa;
- il Dipartimento di biologia animale dell'Università di Pavia.

La Carta Faunistica Regionale insieme ai Piani Faunistico-venatori provinciali sono gli strumenti tecnici di base per la programmazione faunistico-venatoria.

I Piani Faunistico-venatori provinciali, elaborati sulla base degli indirizzi regionali e della "Carta", entrano a far parte integrante del Piano faunistico-venatorio regionale.

Assessorato della difesa dell'ambiente
Servizio tutela della natura e politiche forestali
Via Roma, 80 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6066818
Fax: 070/6062765

torna all'inizio del contenuto