Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



CONTRIBUTI A SCUOLE PER L'INCREMENTO E L'INNOVAZIONE DELLA DIDATTICA NEL CINEMA



 Ultimo aggiornamento: 31-07-2017


CODICE UNIVOCO
Codice Univoco
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Norme per lo sviluppo del cinema in Sardegna. L.R. n. 15 del 2006, art. 16 comma 1. Annualità 2017.

La Regione concede contributi a scuole che abbiano documentata e significativa esperienza di settore per l'incremento e l'innovazione della didattica del cinema.

I progetti dovranno rivolgersi a studenti di ogni ordine e grado al fine dell'utilizzo del film come sussidio didattico della promozione del cinema, della conoscenza, dell'accesso e per l'orientamento verso le professionalità tecniche del cinema e delle arti audiovisive.

Saranno privilegiati i progetti di innovazione didattica che per quanto riguarda la scuola dell'obbligo coinvolgano istituzioni specializzate che per il loro impegno sociale rappresentino una fonte di ispirazione per un lavoro educativo, e che siano in grado di creare una rete di servizi per gli
studenti dell'isola, con particolare riguardo alle zone a rischio di dispersione scolastica e a quelle meno servite.

Dopo la ricezione delle domande, l'Assessorato ne verifica l'ammissibilità ed effettua la valutazione qualitativa dei progetti ammessi. Questi i criteri utilizzati per la valutazione:

- contenuti didattici, articolazione del percorso, metodologie didattiche adottate;
- idoneità tecnico professionale dei formatori impiegati e del coordinatore del progetto;
- strutture dedicate al progetto didattico disponibili presso la sede indicata, in particolare, disponibilità di adeguati laboratori e di strutture per il cinema e per la realizzazione delle attività formative sperimentali, attrezzature e tecnologie didattiche;
- partecipazione finanziaria del soggetto proponente in misura superiore a quella prevista dai requisiti di ammissibilità;
- apporto finanziario alla realizzazione del progetto fornito dai partner;
- progetto presentato da una rete di organismi.

Il contributo sarà concesso nella misura massima dell'80% delle spese.

La graduatoria verrà pubblicata sul sito istituzionale della Regione e a ciascun beneficiario verrà comunicato l'importo del contributo concesso per il quale verrà richiesta formale accettazione.

Scuole della Sardegna che abbiano documentata e significativa esperienza di settore per l'incremento e l'innovazione della didattica del cinema da almeno un triennio.

- compartecipazione finanziaria per almeno il 20% del costo totale del progetto (alla compartecipazione finanziaria del 20% non possono concorrere contributi previsti su altre linee di spesa regionale);
- svolgimento in Sardegna dell'attività proposta;
- documentato svolgimento di attività di alto livello nel settore cinematografico da almeno tre anni.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 13 del 27 settembre 2017 con una delle seguenti modalità:
- tramite raccomandata all'indirizzo: Regione autonoma della Sardegna - Assessorato della pubblica Istruzione, informazione, spettacolo e sport – Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport – Servizio sport, spettacolo e cinema, viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari;
- tramite consegna a mano presso l’ufficio protocollo dell’Assessorato;
- tramite pec all’indirizzo: pi.dgbeniculturali@pec.regione.sardegna.it
Sulla busta e nell'oggetto dell'inoltro della pec dovrà essere riportata la seguente dicitura: “L.R. 15/2006 art. 16, comma 1 – Avviso pubblico per la concessione di contributi per l’incremento e l’innovazione della didattica del cinema –SCUOLE”.

Domanda sottoscritta dal legale rappresentante dell'Organismo, dovrà essere redatta utilizzando la modulistica predisposta dall'Assessorato e disponibile sul sito istituzionale, dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:
1) relazione sull'attività svolta nel triennio precedente alla data di presentazione della domanda, con allegato eventuale materiale su supporto cartaceo, audio e video;
2) descrizione articolata del progetto didattico per l'anno in corso che evidenzi:
- progetto culturale contenente in dettaglio gli obiettivi da perseguire, il percorso didattico e le metodologie adottate;
- elenco dei formatori impiegati con l'indicazione del coordinatore del progetto;
- descrizione della sede e delle attrezzature;
3) curriculum, in formato europeo, dei formatori impiegati e del coordinatore del progetto;
4) attestazione della disponibilità di una sede attrezzata dove realizzare l'attività formativa;
5) curriculum dei partner facenti parte del progetto;
6) preventivo finanziario articolato per voci di spesa e comprensivo delle ulteriori entrate a pareggio (Modello A);
7) documentazione che attesti la disponibilità alla copertura finanziaria della quota a carico del richiedente (deliberazione dell'organo competente dell' istituzione scolastica e la dichiarazione di coerenza e inserimento del progetto nel piano dell'offerta formativa).
8) dichiarazione "de minimis" (Modello B);
9) fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante.

Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6065035
Fax: 070/6065002

Ufficio: Funzionari referenti: Rossana Rubiu 070 6065035 mrubiu@regione.sardegna.it; Sig. Francesco Idili 070 6064927 fidili@regione.sardegna.it

torna all'inizio del contenuto