Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



CONTRIBUTI A SCUOLE PER L'INCREMENTO E L'INNOVAZIONE DELLA DIDATTICA NEL CINEMA



 Ultimo aggiornamento: 16-09-2020

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCON231
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Norme per lo sviluppo del cinema in Sardegna - L.R. n. 15 del 2006, art. 16 comma 1.

La Regione concede contributi a Scuole e Istituti pubblici e privati che abbiano documentata e significativa esperienza di settore per l'incremento e l'innovazione della didattica del cinema.

I progetti dovranno rivolgersi a studenti di ogni ordine e grado al fine dell'utilizzo del film come sussidio didattico della promozione del cinema, della conoscenza, dell'accesso e per l'orientamento verso le professionalità tecniche del cinema e delle arti audiovisive.

Saranno privilegiati i progetti di innovazione didattica che per quanto riguarda la scuola dell'obbligo coinvolgano istituzioni specializzate che per il loro impegno sociale rappresentino una fonte di ispirazione per un lavoro educativo, e che siano in grado di creare una rete di servizi per gli studenti dell'isola, con particolare riguardo alle zone a rischio di dispersione scolastica e a quelle meno servite.

Dopo la ricezione delle domande, l'Assessorato ne verifica l'ammissibilità ed effettua la valutazione qualitativa dei progetti ammessi.

Questi i criteri utilizzati per la valutazione:

a) progetto culturale contenente la descrizione del contesto geografico e culturale di riferimento della Scuola, gli obiettivi specifici, i contenuti didattici, l’articolazione del percorso, e le metodologie didattiche adottate - fino a 25 punti;
b) idoneità tecnico professionale dei formatori impiegati e del coordinatore del progetto - fino a 25 punti;
c) strutture dedicate al progetto didattico disponibili presso la sede indicata, in particolare, disponibilità di adeguati laboratori e di strutture per il cinema e per la realizzazione delle attività formative sperimentali, attrezzature e tecnologie didattiche - fino a 12 punti;
d) partecipazione finanziaria del soggetto proponente in misura superiore a quella prevista dai requisiti di ammissibilità – fino a 8 punti;
e) apporto finanziario alla realizzazione del progetto fornito dai partner - fino a 15 punti;
f) progetto presentato da una rete di organismi - fino a 15 punti.

Saranno ammessi a finanziamento esclusivamente i progetti che raggiungeranno un punteggio minimo di 50 punti di cui almeno 40 connessi alla valutazione del contenuto culturale del progetto di cui alle lettere a), b), c).

Il contributo sarà concesso nella misura massima dell'80% delle spese ritenute ammissibili e fino all’ammontare massimo di euro 30.000,00.

L’attività oggetto dell’intervento contributivo dovrà essere realizzata in Sardegna, essere avviata e concludersi entro l’anno scolastico 2020-2021.

La graduatoria verrà pubblicata sul sito istituzionale della Regione e a ciascun beneficiario verrà comunicato l'importo del contributo concesso per il quale verrà richiesta formale accettazione.

II contributo dell’Assessorato dovrà risultare in tutte le attività di comunicazione (conferenze stampa, messaggi pubblicitari, affissioni, locandine, pubblicazioni ecc.), attraverso l’apposizione del logo della Regione Autonoma della Sardegna.

La documentazione consuntiva dovrà essere presentata massimo entro il 30 settembre 2021. In sede di rendicontazione dovrà risultare quietanzato un importo pari all’ammontare del contributo concesso e non del costo totale di progetto.

Qualora il contributo assegnato sia pari alla richiesta, il progetto e il preventivo proposti non potranno subire variazioni. Eventuali modifiche non sostanziali dovranno essere concordate e approvate dall’Assessorato. Qualora il contributo assegnato sia inferiore all’importo richiesto il soggetto proponente potrà rimodulare il progetto senza alterarne il carattere originario e dovrà mantenere invariata la percentuale di compartecipazione finanziaria indicata nel progetto originale. Resta salvo quanto previsto dai Criteri applicativi per fronteggiare l'emergenza Covid-19 approvati con la citata Deliberazione della Giunta regionale n. 39/11 del 30 luglio 2020, secondo cui i progetti potranno essere modificati e realizzati con modalità differenti rispetto a quanto previsto in sede di istanza (p.es. presenza di ospiti in videoconferenza, proiezioni su piattaforma, ecc.) e potranno altresì essere variati i preventivi finanziari approvati sia riguardo agli importi che alle tipologie di spesa. Le suddette variazioni dovranno essere preventivamente autorizzate dall’Assessorato e dovrà essere motivata la necessità di apportare le stesse per fronteggiare l’emergenza Covid -19; le variazioni non dovranno alterare il carattere originario del progetto.

Scuole e istituti pubblici e privati della Sardegna che abbiano documentata e significativa esperienza di settore per l'incremento e l'innovazione della didattica del cinema da almeno un triennio.

Non saranno ammessi Scuole e istituti pubblici e privati della Sardegna che, già beneficiari di contributo per l’annualità 2019, hanno rinviato all’anno Scolastico 2020/2021, la realizzazione del progetto, salvo che la conclusione del progetto stesso sia programmata entro l’anno solare 2020.

- avere una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nei confronti di Inps e Inail (DURC regolare);
- avere legali rappresentanti, amministratori con poteri di rappresentanza per i quali non siano presenti, nel certificato del casellario giudiziale, condanne penali definitive e/o provvedimenti in materia di limitazione della capacità civile esistenti;
- non essere incorse nelle sanzioni interdittive ovvero l’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l’eventuale revoca di quelli già concessi;
- essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria
- non ricadere in una o più delle condizioni previste dall’articolo 14 comma 1 della Legge regionale n. 5 dell’11.04.2016;
- non aver affidato incarichi in violazione dell’art. 53, comma 16-ter del D.Lgs. 30.03.2001, n. 165, o che rendano dichiarazioni non veritiere.

Organismi pubblici:
- compartecipazione finanziaria per almeno il 20% del costo totale del progetto (alla compartecipazione finanziaria del 20% non possono concorrere contributi previsti su altre linee di spesa regionale);
- svolgimento in Sardegna dell'attività proposta;
- documentato svolgimento di attività di alto livello nel settore cinematografico da almeno tre anni.
- avere svolto l’attività e presentato regolare rendiconto se beneficiari di contributi regionali nell’anno precedente in base alla L.R. 15/2006.

Organismi privati:
- avere sede legale e/o operativa in Sardegna;
- essere legalmente riconosciuti da almeno un quinquennio;
- avere finalità statutarie rispondenti all’attività proposta;
- compartecipazione finanziaria per almeno il 20% del costo totale del progetto (alla compartecipazione finanziaria del 20% non possono concorrere contributi previsti su altre linee di spesa regionale);
- svolgimento in Sardegna dell'attività proposta;
- documentato svolgimento di attività di alto livello nel settore cinematografico da almeno tre anni.
- avere svolto l’attività e presentato regolare rendiconto se beneficiari di contributi regionali nell’anno precedente in base alla L.R. 15/2006.

La domanda, pena la non ammissibilità, dovrà essere inviata entro le ore 13 del 6 ottobre 2020, secondo le modalità indicate nel Bando, esclusivamente per via telematica da un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del Servizio sport, spettacolo e cinema dell’Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, spettacolo e sport: pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it

L’eventuale materiale in formato elettronico dovrà essere trasmesso insieme alla domanda di contributo tra gli allegati sotto forma di link di collegamento.

La domanda, sottoscritta dal legale rappresentante dell'Organismo, dovrà essere redatta utilizzando la modulistica predisposta dall'Assessorato e disponibile sul sito istituzionale, e corredata dalla seguente documentazione:
1) relazione sull'attività svolta nel triennio precedente alla data di presentazione della domanda, con indicazione del link di collegamento per l’acquisizione di eventuale materiale su supporto cartaceo, audio e video;
2) descrizione articolata del progetto didattico per l'anno in corso che evidenzi:
- progetto culturale contenente in dettaglio il contesto geografico e culturale di riferimento (dovrà, nello specifico, essere indicato se nel Comune sede della scuola e nel territorio di riferimento vi sono sale cinematografiche o luoghi e istituti della cultura), gli obiettivi da perseguire, l’articolazione del percorso didattico e l’innovazione nei contenuti e nelle metodologie didattiche che si intendono adottare;
- elenco dei formatori impiegati con l'indicazione del coordinatore del progetto;
- descrizione della sede e delle attrezzature;
3) curriculum, in formato europeo, dei formatori e curriculum del coordinatore del progetto dal quale possano evincersi chiaramente le attività di coordinamento e la loro durata;
4) attestazione della disponibilità di una sede attrezzata dove realizzare l'attività formativa;
5) curriculum di eventuali partner che aderiscono al progetto;
6) preventivo finanziario articolato per voci di spesa e comprensivo delle ulteriori entrate a pareggio (Modello A);
7) documentazione che attesti la disponibilità alla copertura finanziaria della quota a carico del richiedente (deliberazione dell'organo competente dell' istituzione scolastica e la dichiarazione di coerenza e inserimento del progetto nel piano dell'offerta formativa).
8) fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante.

Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Ufficio: Referenti Dott.ssa Antonia Emanuela Marrocu tel. 070/6064999 e-mail: emmarrocu@regione.sardegna.it Dott.ssa Valentina Piras tel. 070/6064419 e-mail: vpiras@regione.sardegna.it
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064999
Fax: 070/6065001

torna all'inizio del contenuto