Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Contributi agli enti autorizzati alle adozioni internazionali



 Ultimo aggiornamento: 17-12-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCON237
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

Le coppie che intendono adottare bambini che vivono all’estero devono conferire l’incarico ad un ente autorizzato, che ha il compito di affiancare i futuri genitori nel percorso di adozione e di facilitare il rapporto con le autorità estere.
Per assicurare una maggiore vicinanza territoriale alle coppie sarde di questi enti autorizzati, la Regione concede contributi a quelli che abbiano sede operativa nel territorio regionale.

Per il 2013 le risorse disponibili sono state ripartite in parti uguali tra gli enti che dimostreranno di aver assicurato alle coppie sarde un servizio continuativo negli ultimi tre anni, dalla fase preadottiva a quella di post adozione.
L’importo assegnato sarà erogato in un’unica soluzione a seguito della presentazione dei documenti precedentemente elencati.
Il programma di spesa per il 2013 doveva essere rendicontato entro un anno dall’erogazione, almeno che l’Assessorato dell'Igiene e sanità e dell'assistenza sociale non conceda una proroga.

enti autorizzati a curare le procedure di adozione internazionale

per il 2013 potevano beneficiare del contributo gli enti con sede operativa nel territorio regionale da almeno tre anni al 31 dicembre 2012.

- certificazione delle spese coperte da precedenti contributi;
- programma di spesa per il 2013.

Assessorato dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale
Servizio politiche per la famiglia e l'inclusione sociale
Via Roma, 253 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6065411
Fax: 070/6065438 - 070/6064924

torna all'inizio del contenuto