Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Contributi ai comuni per la redazione e l'adeguamento degli strumenti urbanistici



 Ultimo aggiornamento: 14-12-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCON252
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

La Regione eroga contributi ai comuni a copertura delle spese per la redazione e l’adeguamento dei piani urbanistici comunali (PUC) o intercomunali e dei piani attuativi di iniziativa pubblica, ossia piano particolareggiato del centro storico (PPCS) e piano di utilizzo del litorale(PUL).

Tutti i contributi sono concessi nei limiti del 90% della spesa ammissibile derivante da impegni assunti in favore dei professionisti incaricati della redazione del Piano e tenuto conto di eventuali altre fonti di finanziamento a destinazione specifica e vincolata.

I comuni interessati devono presentare la richiesta di contributo al Servizio pianificazione paesaggistica e urbanistica dell’Assessorato degli Enti locali, finanze ed urbanistica.
Ricevuta la richiesta, il Servizio verifica la sussistenza dei presupposti per il finanziamento, dopodiché il Direttore generale predispone il programma di spesa.
In caso di ammissione al finanziamento, il Comune provvede a trasmettere la documentazione necessaria per l'erogazione dell’anticipazione del contributo (vedi voce "documentazione"), secondo le modalità previste nel protocollo d'intesa stipulato con la Regione.
In seguito all'approvazione definitiva del piano, il Comune provvede a trasmettere documentazione necessaria per l'erogazione del saldo, accompagnata dagli ulteriori documenti elencati alla voce "documentazione".

comuni della Sardegna

Per richiedere il finanziamento: domanda di contributo, corredata dalla documentazione di seguito indicata.

Per l’erogazione dell’anticipazione del contributo:
- delibera o determinazione del Comune che specifichi se, per l’istituzione dell’ufficio del piano, l’Ente ha fatto ricorso a professionalità interne, eventualmente supportate da consulenti, oppure ha proceduto all’affidamento a professionisti esterni. La documentazione dovrà essere corredata delle copie delle relative convenzioni. Inoltre, il provvedimento dovrà comprendere il programma operativo e finanziario e l’assunzione dell’impegno per la quota di spesa a carico del Comune, che non potrà essere inferiore al 10%;
- dichiarazione con cui il dirigente competente afferma che il Comune ha o meno percepito altri contributi allo stesso titolo da parte dello Stato, della Regione o di altri enti pubblici. Nel caso li abbia percepiti, nella dichiarazione dovrà essere indicata la somma assegnata.

Per l’erogazione del saldo:
- copia del piano approvato, su supporto cartaceo e informatico;
- delibera comunale di approvazione definitiva del piano;
- copia del Buras in cui è stato pubblicato il piano;
- certificazione della spesa sostenuta e/o fatture del progettista per l’importo complessivo dell’onorario dovuto, corredate dei relativi provvedimenti di approvazione, liquidazione o attestazione della regolarità amministrativa e contabile.

La documentazione dovrà essere presentata al seguente indirizzo:

Assessorato degli Enti locali, finanze e urbanistica
Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della vigilanza edilizia
Servizio pianificazione paesaggistica e urbanistica
viale Trieste, 186
09123 Cagliari

Assessorato degli enti locali, finanze e urbanistica
Servizio pianificazione paesaggistica e urbanistica
V.le Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064324

torna all'inizio del contenuto