Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Procedimento interamente informatizzato e flusso totalmente dematerializzato. A cura della Direzione generale degli affari generali e della società dell'informazione

CONTRIBUTI PER L'ABBATTIMENTO DEI COSTI OBBLIGATORI DI ASSICURAZIONE DEI VOLONTARI



 Ultimo aggiornamento: 15-07-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoASS310
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Art. 17 comma 2, L.R. 29.4.2003, n. 3 (Legge Finanziaria 2003) e la legge regionale 28 dicembre 2018, n. 48 - Legge di stabilità 2019

La Regione, tramite bando, eroga contributi a favore delle organizzazioni iscritte nel Registro generala del Volontariato, per l’abbattimento dei costi obbligatori di assicurazione dei volontari, ai sensi del comma 2 dell’art. 17 della Legge regionale 29.4.2003, secondo le modalità e i criteri per l’erogazione stabiliti dalla giunta regionale nella seduta del 26 settembre 2003 così come integrata dalla deliberazione n. 30/17 del 16 giugno 2015 e il cui stanziamento è previsto nella legge di stabilità annuale.
Il contributo compete alle Organizzazioni di Volontariato iscritte al Registro Generale del Volontariato che non abbiano percepito analoga provvidenza da parte della stessa Regione o di altro Ente Pubblico.
Il costo non deve essere stato oggetto di rimborso, contributo o sovvenzione da parte della Regione, dal Sistema Sanitario (Asl. servizio 118) o da altri Enti Pubblici;
Le Organizzazioni, devono essere in regola rispetto alla prescrizione dell’art. 7 della Legge Regionale 13.9.1993, n. 39 (revisione del registro). In caso di accertata irregolarità potrà essere revocata la relativa liquidazione o richiesto il versamento del contributo indebitamente liquidato;
La somma disponibile in bilancio, è suddivisa, proporzionalmente, fra tutte le Organizzazioni che presentano domanda e che risulteranno in possesso dei requisiti richiesti.
Inoltre, ai sensi della citata deliberazione n. 30/17, la liquidazione del contributo spettante a ciascuna organizzazione, fermo restando il criterio stabilito al punto precedente, non potrà superare l’importo massimo di 8.000 euro e l’importo minimo non potrà essere inferiore a 50 euro, fatto salvo, ovviamente, il non superamento delle spese effettivamente sostenute e ritenute ammissibili.
Si evidenzia che le Organizzazioni che hanno in atto convenzioni per la gestione del servizio emergenza-urgenza 118, non potranno richiedere la restituzione delle spese di assicurazione rimborsabili dalla A.S.L. di riferimento.
Il Servizio Registro generale del volontariato e organizzazione delle elezioni verifica i requisiti e la completezza della documentazione pervenuta, sia in ordine alla correttezza sostanziale attraverso la verifica dei requisiti previsti nell’avviso pubblicato sul sito internet istituzionale sia di natura formale (verifica della restante documentazione prevista).
Qualora, tuttavia, l'istruttoria evidenzi delle carenze di natura sostanziale il termine per l’istruttoria è sospeso con l'invio di una richiesta di modifiche o chiarimenti o l'invio di altra documentazione.
Il procedimento può essere sospeso solo una volta. La mancata presentazione dei chiarimenti o integrazioni e/o la presentazione delle integrazioni non conformi alla richiesta, entro il termine stabilito, comporta l'immediata esclusione dal beneficio.

Organizzazioni di volontariato iscritte al registro generale

1) Il contributo compete alle Organizzazioni di Volontariato iscritte al Registro Generale del Volontariato che non abbiano percepito analoga provvidenza da parte della Regione o di altro Ente Pubblico.
2) Il contributo indicato al punto precedente non è stato oggetto di rimborso o sovvenzione da parte della Regione, dal Sistema Sanitario (Asl. servizio 118) o da altri Enti Pubblici;
3) Le Organizzazioni, inoltre, devono essere in regola rispetto alla prescrizione dell’art. 7 della Legge Regionale 13.9.1993, n. 39 (revisione del registro). In caso di accertata irregolarità potrà essere revocata la relativa liquidazione o richiesto il versamento del contributo indebitamente
liquidato.
La somma di Euro 300.000,00 disponibile in bilancio, sarà suddivisa, proporzionalmente, fra tutte le Organizzazioni che faranno domanda e che risulteranno in possesso dei requisiti richiesti.
La liquidazione del contributo spettante a ciascuna organizzazione, fermo restando il criterio stabilito al punto precedente, non potrà superare l’importo massimo di 8.000 euro e l’importo minimo non potrà essere inferiore a 50 euro, fatto salvo, ovviamente, il non superamento delle
spese effettivamente sostenute e ritenute ammissibili.
Si evidenzia che le Organizzazioni che hanno in atto convenzioni per la gestione del servizio emergenza-urgenza 118, non potranno richiedere la restituzione delle spese di assicurazione rimborsabili dalla A.S.L. di riferimento

La richiesta di contributo deve essere presentata unicamente per via telematica mediante il sistema informatico ON LINE – Sportello Unico dei Servizi - SUS raggiungibile al seguente indirizzo "http://sus.regione.sardegna.it"
a partire dalle ore 10:00 del giorno 15 luglio 2019 e sino alle ore 24:00 del giorno 9 settembre 2019.
Oltre tale termine non sarà più possibile accedere al sistema e presentare alcuna richiesta.

Unitamente alla richiesta di contributo dovranno essere allegati opportunamente scansionati memorizzati in formato digitale PDF i seguenti documenti
A) copia della polizza – (solo per le nuove polizze o sostituzione/rinnovo/integrazione di polizze non acquisite dall’Amministrazione);
B) copia delle quietanze di pagamento e/o attestazione dell’Agenzia Assicurativa dalle quali devono risultare:
- ramo assicurativo;
- numero di polizza;
- decorrenza contrattuale;
- scadenza annuale;
- importo e data in cui è stato effettuato il pagamento;
- firma dell’Agente assicurativo;
Non sono considerate quietanze di pagamento le fotocopie degli assegni (le stesse pertanto non saranno considerate valide ai fini dell’ottenimento del contributo).

PERIODO ASSICURATIVO DI RIFERIMENTO:
Le quietanze di pagamento e/o attestazioni dell’Agenzia Assicurativa sono esclusivamente quelle stipulate nel periodo 22 agosto 2018 - 21 agosto 2019.
Si precisa che, laddove l’Organizzazione istante presenti una documentazione incompleta o non presenti le eventuali integrazioni richieste dall’Ufficio, entro il termine dato e, comunque, non superiore a 10 giorni dal ricevimento della comunicazione, tramite lo Sportello Unico dei Servizi
SUS che l’associazione visualizzerà nella propria scrivania online, l’importo sarà decurtato nella misura dell’1 % sulla somma erogabile. In caso di inutile decorso del termine assegnato l’associazione è esclusa dal beneficio in parola.
Si fa presente, inoltre, che per la liquidazione di somme superiori a 1.000 euro la modalità di pagamento è esclusivamente l’accreditamento su conto corrente bancario o postale per effetto dell’art. 12, comma 2, lettere b) e c) del D.L. n. 201/2011 convertito in legge 214/2011.
Gli elenchi delle Organizzazioni ammesse o non ammesse al contributo, saranno pubblicati sul sito internet istituzionale e la pubblicazione degli stessi sarà notificata a ciascuna associazione attraverso lo Sportello Unico dei Servizi – SUS con l’indicazione dell’apposito link.

Presidenza
Direzione generale della presidenza
Servizio Registro generale del volontariato e organizzazione delle elezioni
Viale Trento, 69 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6066374 - 070/6062174

torna all'inizio del contenuto