Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



CONTRIBUTI PER L'IMPIANTISTICA DELL'ASSOCIAZIONISMO SPORTIVO



 Ultimo aggiornamento: 07-02-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoN.A.
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Legge regionale n. 17 del 17/05/1999, art. 12

La Regione concede contributi per l'impiantistica sportiva dell'associazionismo sportivo.

Nell’assegnazione del contributo, si procederà seguendo l’ordine di priorità sotto indicato e fino all’esaurimento delle risorse:

a) tipologia d’intervento così come sotto riportato:
a1) adeguamento delle strutture alle norme di sicurezza e/o alle norme federali sugli impianti sportivi;
a2) lavori di completamento;
a3) lavori di ristrutturazione;
a4) lavori di ampliamento delle opere;
a5) lavori di realizzazione di nuovi impianti.
b) impianti sportivi ubicati in aree pubbliche;
c) progettazioni già munite di concessione edilizia o di altro formale provvedimento autorizzatorio;
d) rilievo dei campionati federali che si svolgono nell’impianto sportivo oggetto di intervento.

A parità di condizioni, verrà concessa priorità alle richieste che garantiscono, in percentuale, un maggiore cofinanziamento rispetto al costo dell’iniziativa.

La programmazione degli interventi sarà definita in base al grado di soddisfacimento dell’impianto oggetto dell’intervento, tenendo conto del rapporto tra il potenziale d'utenza (calcolato sulla base del rapporto tra il numero dei tesserati rilevati dall’Albo Regionale delle società e associazioni sportive per ogni 10.000 abitanti e l’offerta di spazi elementari (calcolato sulla base del rapporto tra il numero degli spazi rilevati dalla Banca Dati regionale degli impianti sportivi per ogni 10.000 abitanti.

I contributi vengono erogati:
- quanto al 40 per cento, a seguito della formale consegna dei lavori;
- quanto al saldo, ad esaurimento dei necessari adempimenti di collaudo, e a seguito della presentazione della documentazione di rendicontazione, redatta con l’utilizzo della modulistica pubblicata sul sito regionale, che dovrà riportare, nella forma di autocertificazione del legale rappresentante, gli elementi atti a evidenziare la tracciabilità e il buon fine dei pagamenti effettuati.

Il limite massimo di contributo per gli interventi ammessi alla programmazione annuale è pari a € 30.000 e la richiesta di contributo dovrà pervenire sotto forma di progettazione perlomeno preliminare.

Società e associazioni sportive dilettantistiche, cooperative giovanili regolarmente costituite, Isef o struttura equipollente operante in Sardegna e Federazioni sportive nazionali che intendano realizzare in Sardegna la base del proprio centro tecnico nazionale.

- essere iscritte all’albo regionale delle associazioni sportive (art. 9 della L.R. 17/99);
- il Comune, nel cui ambito territoriale deve essere realizzato l'intervento, esprima con formale provvedimento del competente organo o servizio comunale, parere favorevole alla realizzazione dell'opera;
- il soggetto richiedente si obblighi - con atto unilaterale trascritto - a non mutare la destinazione dell'opera; a garantire l'uso pubblico dell'impianto, nonché, in caso di alienazione dell'opera, a preferire il Comune nella conclusione del contratto.

Le domande di contributo dovranno pervenire entro il 30 maggio 2017 alle ore 13:00

Da presentare ai fini della richiesta di contributo (Tabella A):
- richiesta di contributo (Mod. 12/A)
- documentazione attestante la titolarità dell’area (convenzione concessione in gestione, contratto di affitto, comodato d’uso o altro);
- relazione illustrativa dell’intervento da realizzare che assicuri la qualità dell’opera e la rispondenza alle finalità previste. La relazione dovrà essere corredata da un computo metrico estimativo delle spese ammissibili e dal progetto dei lavori che deve comprendere:
a. planimetria catastale con l’individuazione dell’area interessata;
b. progetto grafico (piante, sezioni, e prospetti) che illustri l’intervento in tutte le sue parti. Per le modifiche dovrà essere chiara anche la situazione preesistente all’intervento;
formale provvedimento concernente il parere favorevole alla realizzazione dell'opera rilasciato dal competente organo o servizio del comune nel cui ambito territoriale deve essere realizzato l'intervento.
Nel caso l’impianto sia ubicato in un’area privata:
- atto unilaterale trascritto;
Nel caso l’impianto sia ubicato in un’area pubblica:
- dichiarazione sostitutiva Mod. 12/B.

La documentazione deve essere inviata esclusivamente per via telematica, al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it

Le domande pervenute oltre i termini di scadenza indicati oppure presentate non utilizzando la modulistica approvata con determinazione del Direttore del Servizio sport, spettacolo e cinema non saranno ammesse.

Integrazione documentale (Tabella B):
Entro 180 giorni dalla comunicazione di avvenuto inserimento nella programmazione annuale, i sodalizi sportivi richiedenti, dovranno integrare le domande già presentate, con l’invio della seguente documentazione:

- Contratto per l'esecuzione dei lavori con Ditta specializzata (eventuali lavori in economia dovranno essere preventivamente autorizzati);
- Formale consegna dei lavori;
- Dichiarazione di inizio lavori;
- Fidejussione bancaria o assicurativa, così come previsto dall’art. 16 della L.R. 5/1989, per un importo pari all'anticipazione richiesta (non superiore al 40% del contributo concesso) stipulata obbligatoriamente con società iscritte nell’apposito registro dell’IVASS (nel caso di richiesta anticipazione).

Tali integrazioni dovranno pervenire unicamente per via telematica all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it, entro 180 giorni dalla comunicazione di avvenuto inserimento nella programmazione annuale.

Marca da bollo da 16,00 euro da applicare alla domanda di contributo. L’imposta di bollo potrà essere pagata anche tramite modello F23 che andrà scansionato e allegato alla richiesta.

Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064347
Fax: 070/6065002

Ufficio: Referente:
Simona Farris tel. 070/6065072 email: sfarris@regione.sardegna.it

torna all'inizio del contenuto