Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



CONTRIBUTI PER L'INSEGNAMENTO E UTILIZZO DELLA LINGUA SARDA VEICOLARE IN ORARIO CURRICOLARE NELLE SCUOLE.



 Ultimo aggiornamento: 19-12-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCON317
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Legge regionale n. 6 dell'11 aprile 2016. Insegnamento e utilizzo veicolare della lingua sarda in orario curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado

La Regione promuove progetti nelle scuole interessate a sperimentare l'insegnamento in lingua sarda durante il normale orario di lezione. Con lingua sarda si intende sia la lingua sarda propriamente detta, sia le varietà alloglotte: catalano di Alghero, tabarchino, turritano e gallurese.

Ogni progetto deve prevedere l'utilizzo della lingua sarda durante le lezioni (qualunque sia la materia insegnata). I corsi devono avere una durata minima di 24 ore, ripartite in almeno 2 ore settimanali per 3 mesi nella stessa classe.

Le lezioni possono essere svolte dall'insegnante titolare o in alternativa da un esperto esterno. In entrambi i casi l'insegnante che tiene le lezioni deve essere di madrelingua sarda o almeno possedere una competenza attiva e passiva della lingua sarda di livello C1* secondo il Quadro comune di riferimento europeo.

Le scuole interessate possono presentare i progetti all'Assessorato regionale della Pubblica istruzione che li seleziona e predispone due distinte graduatorie: una per gli istituti che affidano l'incarico di svolgere le lezioni in lingua sarda a un esperto esterno e una per quelli che impiegano un insegnante interno alla scuola. I contributi consistono in massimo di 3000 euro per gli istituti che ricorrono all'esperto esterno e 1550 euro per gli istituti che impiegano un docente interno.

I progetti dovranno essere realizzati entro giugno 2018. I contributi assegnati saranno erogati a conclusione dei progetti, a seguito di rendicontazione delle spese sostenute (modello C) e presentazione di dettagliata relazione sull'attività svolta e di un DVD che contenga la registrazione di almeno 2 lezioni del corso per cui l'istituto ha avuto il contributo.

Autonomie scolastiche e Istituti paritari

Le domande dovevano essere inviate entro le ore 13 del 28 settembre 2018 con le seguenti modalità:

a) Autonomie scolastiche
- esclusivamente via PEC all’indirizzo: pi.cultura.sarda@pec.regione.sardegna.it

b) Scuole paritarie preferibilmente via PEC all’indirizzo: pi.cultura.sarda@pec.regione.sardegna.it oppure tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all'indirizzo:

Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport
Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport
Servizio Lingua e Cultura Sarda, Editoria e Informazione
Viale Umberto, 72 - 07100 Sassari

Sulla busta d’invio o nell’oggetto della pec dovrà essere indicata l’esatta denominazione della scuolaed eventualmente anche l’Istituto di cui fa parte, con la seguente dicitura:

Avviso pubblico: “Lingua sarda in orario curricolare” – Annualità 2018

I progetti devono essere realizzati entro giugno 2019, mentre il rendiconto deve pervenire entro e non oltre il 12 AGOSTO 2019.

- Domanda, in carta semplice per le Autonomie scolastiche o in bollo (se dovuto)per gli Istituti paritari (Modello A -cumulativo)
- Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (Modello B)concernente le indicazioni sul corso da tenere (uno per progetto), la continuità didattica per ogni corso effettuato nella medesima classe negli anni scolastici immediatamente precedenti e il preventivo finanziarioa pareggio (uno per progetto), improntato a criteri di massima congruità, nel quale siano indicate, a fronte delle spese, tutte le entrate previste.
- modello curriculum del docente che terrà le lezioni in lingua sarda/
varietà alloglotta, così come rilevato dall’Autonomia scolastica o dall’
Istituto Paritario proponente;
- fotocopia di un documento di identità in corso di validità del Dirigente scolastico o rappresentante legale dell’Istituto paritario.

Nel caso che un’Autonomia scolastica o un Istituto paritario presenti no più istanze, si precisa che dovrà essere presentato un unico modello A
e tanti modelli B corredati dai rispettivi preventivi finanziari - quante sono le classi coinvolte, nonchè un curriculum per ogni docente che svolgerà le lezioni.

Per la rendicontazione delle spese sarà necessario presentare:

- una dettagliata relazione descrittiva sull’attività svolta (con l’indicazione del periodo di svolgimento dell’attività, dell’eventuale formazione e sensibilizzazione degli insegnanti e/o dei genitori sull’utilizzo della lingua sarda in orario curricolare, del grado di partecipazione degli studenti, dei risultati raggiunti, ecc.) e dell’eventuale documentazione prodotta;
- una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, redatta
esclusivamente sul relativo Modello C) riguardante le spese
sostenute;
- un DVD o altro supporto informatico, che contenga la registrazione video e audio di almeno due lezioni del corso per cui l’Istituto ha avuto il contributo, senza il quale non sarà possibile erogare il contributo.

*Il livello C1 è un livello avanzato o "di efficienza autonoma" che prevede: comprensione di testi lunghi e complessi anche con significati impliciti. Scioltezza e naturalezza nel parlato per scopi sociali, professionali ed accademici. Produzione di testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi con sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione.

Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064959
Fax: 070/6064127

Ufficio: Referenti:
Cristiano Becciu, funzionario istruttore, tel. 079 2088559, e-mail: cbecciu@regione.sardegna.it - Cristina Baiocchi, responsabile del Settore Lingua e Cultura Sarda, tel. 070 6064544, e-mail: cbaiocchi@regione.sardegna.it .

torna all'inizio del contenuto