Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



CONTRIBUTI PER L'ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN SARDEGNA



 Ultimo aggiornamento: 05-06-2018

Cosa è?

Legge regionale n. 17 del 1999, art. 26 comma 4

La Regione concede contributi straordinari, nella misura massima del 90% delle spese ammissibili, per l'organizzazione di manifestazioni sportive ad alto contenuto tecnico e promozionale, di grande impatto mediatico e capaci di importanti ricadute sull'immagine dell'Isola.
Ogni richiedente può presentare una sola istanza di contributo.
L'importo del contributo è stabilito sulla base della valutazione dei seguenti elementi:
a) piano di lavoro;
b) piano di comunicazione;
c) piano finanziario.
Per le tipologie di manifestazione previste dai punti a, b, c, d ed e il contributo spettante a ciascun beneficiario sarà determinato nel modo seguente:

a. 80% delle risorse da programmare: dal valore del singolo punto moltiplicato per il numero complessivo dei punti attribuiti a ciascun soggetto.
Il valore in euro del singolo punto sarà determinato dal rapporto tra lo stanziamento riservato alle iniziative di cui al comma 4 dell’articolo 26 e l’ammontare complessivo dei punti attribuiti a tutti i beneficiari;

b. restante quota del 20%: sarà ripartita aggiuntivamente alla quota risultante dall’applicazione dei parametri di cui al precedente punto, per:
b1) garantire l’effettuazione, sul territorio sardo, di eventi sportivi di elevata qualità e di grande rilevanza a livello nazionale o internazionale;

b2) la realizzazione di manifestazioni che si svolgono in territori disagiati o in zone interne.
Alle manifestazioni di cui al precitato punto f) è riservata una quota non superiore al 25% delle disponibilità finanziarie previste dal competente capitolo. Il relativo/i programma/i di intervento, previa istruttoria di ammissibilità, con indicate le entità finanziarie, riveste carattere di straordinarietà ed è approvato con decreto dell’Assessore regionale competente in materia di sport.
Al fine di favorire il sostegno ai grandi eventi sportivi, viene introdotto un PUNTEGGIO MINIMO DI ACCESSO AI CONTRIBUTI, che corrisponderà al 40% del punteggio massimo conseguito da un organismo sportivo inserito nella programmazione annuale .
Al punteggio conseguito in sede di istruttoria in base ai sopracitati criteri, ai sodalizi beneficiari possono essere riconosciute premialità aggiuntive secondo i seguenti criteri:

1. CALENDARIZZAZIONE COMPLEMENTARE +3 punti: la finalità è quella di stimolare l’interazione e la condivisione territoriale tra i sodalizi sportivi nella calendarizzazione degli eventi, in modo da ipotizzare calendari di manifestazioni sportive sulle stesse discipline che favoriscano, da parte degli atleti partecipanti (specie se non residenti in Sardegna) la partecipazione a più eventi a breve distanza temporale e la conseguente permanenza sul territorio, con ricadute sportive, economiche e di visibilità internazionale dell’Isola.
2. TERRITORIALITÀ +5 punti: la finalità è quella di favorire la localizzazione di eventi sportivi su territori disagiati sotto il profilo socio-economico, inclusione sociale, dispersione scolastica secondo indicatori statistici ufficiali.

L’importo dei singoli contributi sarà stabilito con decreto dell’Assessore della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, sentito il Comitato Regionale per lo Sport.

1. federazioni sportive riconosciute dal C.O.N.I. e dal C.I.P. operanti nel territorio isolano;
2. enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I. e dal C.I.P. operanti nel territorio isolano;
3. associazioni/società sportive dilettantistiche affiliate alle Federazioni sportive nazionali o agli enti di promozione sportiva e regolarmente iscritte all’Albo regionale di cui all'art.9 della L.R. n.17/99.


Le manifestazioni sportive dovranno rispettare le seguenti caratteristiche:

a) incontri per assegnazione o prove di qualificazione per il titolo mondiale, europeo o italiano (assoluti o giovanili), fasi finali della Coppa Italia o di altre coppe europee;
b) incontri tra nazionali italiane e straniere per competizioni internazionali o per partite ufficiali (Test Match, “amichevoli”) o tornei a squadre con la partecipazione di società sportive della massima serie italiana e/o della massima serie di altri campionati stranieri, nel numero minimo di quattro squadre;
c) manifestazioni con la partecipazione alla competizione di un numero non inferiore a 2 atleti medagliati all’ultima edizione delle Olimpiadi e/o dei campionati del mondo assoluti o dei campionati continentali (europei, asiatici, ..)
d) tornei giovanili a squadre con la partecipazione di società o di atleti della massima serie italiana e/o di altri campionati europei (sempre della massima categoria), o fasi finali di tornei studenteschi a livello nazionale;
e) finali per l’assegnazione del titolo di Campione nazionale degli Enti di Promozione Sportiva e Manifestazioni che prevedono la partecipazione di rappresentative regionali delle Federazioni Sportive
f) manifestazioni sportive (aventi carattere nazionale e/o internazionale) da realizzare autonomamente o in stretto raccordo con altri soggetti operanti nel settore (attraverso specifici accordi o protocolli d’intesa), concorrendo in tal modo alla promozione del patrimonio culturale /paesaggistico e allo sviluppo economico del territorio isolano.
Per manifestazioni nazionali e/o internazionali si intendono quelle con la partecipazione di:
- almeno il 30% di atleti non residenti in Sardegna per le competizioni individuali,
- almeno il 50% di squadre non sarde per le competizioni a squadre.
Per i tornei studenteschi previsti al punto d) è necessaria la partecipazione di almeno il 50% degli istituti scolastici localizzati in Sardegna.
Nelle manifestazioni previste dal punto f) rientrano i sottoelencati eventi sportivi:
- manifestazioni di comprovata importanza e di assoluta straordinarietà;
- gli eventi di grande rilievo e di impatto mediatico;
Per quanto attiene agli eventi motoristici (automobilismo, motociclismo ecc.), possono accedere ai contributi esclusivamente i soggetti regolarmente autorizzati all’organizzazione della manifestazione oggetto della richiesta dal competente organo federale.

Le domande di contributo dovranno pervenire entro le ore 13:00 del 20 luglio 2018.

La richiesta di contributo deve essere presentata unicamente per via telematica mediante il sistema informatico on line appositamente predisposto dalla Regione (SUS – Sportello Unico dei Servizi)

Marca da bollo da 16 euro da applicare alla richiesta di contributo (le federazioni sportive e gli enti di promozione sportiva riconosciuta dal Coni sono esenti dall'imposta di bollo). L’imposta di bollo potrà essere pagata anche tramite modello F23 che andrà scansionato e allegato alla richiesta.

Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio sport, spettacolo e cinema
Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064347
Fax: 070/6065002

Ufficio: Referente:
Cristina Cozzolino tel. 070.6064929 email ccozzolino@regione.sardegna.it

torna all'inizio del contenuto