Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



AIUTI AI PROGRAMMI DI ATTIVITA' DELLE ORGANIZZAZIONI DI PRODUTTORI



 Ultimo aggiornamento: 26-03-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCON32
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Settore non ortofrutta. Legge regionale n. 2 del 29 maggio 2007, art. 21, comma 6

La Regione finanzia la realizzazione di programmi diretti a sostenere l'attività di commercializzazione delle organizzazioni di produttori (OP) e organizzazioni comuni (OC) non ortofrutticoli che abbiano ottenuto il riconoscimento. L'obiettivo è quello di accrescere l'attrattività delle organizzazioni e rendere più flessibile ed efficiente il loro funzionamento.

Il finanziamento è concesso nella misura del 50% del fondo di esercizio costituito dalle organizzazioni di produttori e non può superare 200 mila euro nell'arco di tre esercizi finanziari. I fondi di esercizio verranno alimentati dai contributi dei soci in base al valore dei prodotti effettivamente commercializzati.

Le OP potranno ottenere un'anticipazione pari al 50% del contributo riconosciuto per l'annualità di riferimento, presentando apposita polizza fideiussoria assicurativa o bancaria all'Assessorato dell'Agricoltura e all'agenzia per la gestione e l'erogazione degli aiuti in agricoltura
(Argea).

Il programma di attività, approvato dall'assemblea dei soci o dal Consiglio di amministrazione e successivamente ratificato dall'assemblea dei soci, deve essere presentato ad Argea.

Argea assunta la decisione in merito all'approvazione o al rigetto del programma di attività la comunica alle OP e alle OC interessate, entro il 15 dicembre, anche via fax o via mail e contestualmente comunica l'importo del fondo di esercizio approvato.

I programmi di attività possono avere durata massima triennale (in ogni caso pluriennale) e possono essere rinnovati per non più di due volte per un uguale periodo e decorrono dal 1° gennaio dell'anno successivo all'approvazione.

Entro il 31 gennaio successivo ad ogni annualità del programma, la OP presenta la rendicontazione delle spese sostenute.
La liquidazione del saldo avverrà entro i 60 giorni successivi.
Per ogni annualità successiva dovrà essere presentato il progetto esecutivo entro il 15 settembre di ogni anno.

Organizzazioni di produttori e organizzazioni comuni del settore non ortofrutta riconosciute a livello regionale.

Richiesta dell'aiuto: 15 settembre di ogni anno
Richiesta anticipazione: 31 maggio di ogni anno
Presentazione rendiconto: 31 gennaio di ogni anno

- programma di attività, in duplice copia, con indicati, per ciascuna annualità, gli obiettivi, le azioni e le spese;
- progetto esecutivo;
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa a qualsiasi altro aiuto de minimis ricevuto durante i due esercizi finanziari precedenti e nell'esercizio finanziario in corso.

Entro il 31 gennaio le OP devono presentare la rendicontazione delle spese sostenute con allegata la seguente documentazione:
- relazione finale, comprendente la descrizione particolareggiata dell'attività svolta, dei risultati conseguiti e dei costi sostenuti con riferimento agli obiettivi progettuali;
- delibera dell'organo amministrativo di approvazione della rendicontazione e dei risultati conseguiti;
- quadro finanziario riepilogativo generale articolato per voce analitica e di comparazione fra la spesa ammessa e quella effettivamente sostenuta ed eventuali variazioni;
- giustificativi di spesa in originale e copia regolarmente quietanzata di ogni singola voce di spesa effettuata (tutti i giustificativi di spesa devono essere comprovati dall'esibizione di fatture regolarmente quietanzate o documentazione avente valore equivalente) e relativa ricevuta di pagamento che deve obbligatoriamente avvenire tramite c/c dedicato;
- per le spese del personale interno utilizzato al di fuori del programma di attività, lettera di incarico con l'indicazione del profilo professionale posseduto e della mansione assegnata e un prospetto riepilogativo contenente il tempo di lavoro effettivamente prestato e il relativo costo complessivo.

Agenzia regionale per la gestione e l'erogazione degli aiuti in agricoltura (Argea Sardegna)
Ufficio: Servizio Autorizzazione pagamenti e controlli FEAGA/FEAMP
Via Adua, 1 - 07100 Sassari
Telefono: 079/2068400
Orari di ricevimento: La documentazione deve essere inviata a: Assessorato dell'Agricoltura e riforma agro-pastorale Via Pessagno, 4 09126 - Cagliari

torna all'inizio del contenuto