Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Compatibilità, autorizzazione all'esercizio e accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private



 Ultimo aggiornamento: 28-01-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoENT3433
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Informazioni utili per la realizzazione, trasformazione, trasferimento, ristrutturazione, adattamento, ampliamento, completamento, avvio e funzionamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie

Per poter avviare un'attività sanitaria o socio-sanitaria i livelli autorizzativi necessari sono i seguenti:
- Parere di compatibilità
- Autorizzazione all'esercizio

Per poter erogare prestazioni nell’ambito e per conto del Servizio sanitario regionale (SSR) le strutture sanitarie e socio-sanitarie devono ottenere dalla Regione Autonoma della Sardegna (RAS) l’accreditamento istituzionale.

Il parere di compatibilità ha una validità di 1 anno per le strutture di bassa complessità, di 2 anni per le strutture di media complessità e di 3 anni per le strutture di alta complessità. Per le strutture di media e alta complessità è prevista la presentazione dello stato di avanzamento dei lavori a cadenza semestrale.

L'accreditamento istituzionale definitivo ha una durata di 5 anni.

Di seguito vengono riportate due distinte tabelle che indicano la competenza del procedimento in funzione della tipologia del richiedente (privato/pubblico) e della tipologia di struttura (complessità)

Dal 1 luglio 2018 le strutture PRIVATE dovranno seguire quanto riportato nella seguente tabella:

Tipologia strutturaCompatibilitàAutorizzazione EsercizioAccreditamento
Competenza procedimentoCompetenza procedimentoCompetenza procedimento
Bassa complessitàSUAPESUAPESUAPE
Media complessitàSUAPESUAPESUAPE
Alta complessitàSUAPERASRAS


Le strutture PUBBLICHE continueranno a seguire i procedimenti come riportato nella seguente tabella:

Tipologia strutturaCompatibilitàAutorizzazione EsercizioAccreditamento
Competenza procedimentoCompetenza procedimentoCompetenza procedimento
Bassa complessitàRASRASRAS
Media complessitàRASRASRAS
Alta complessitàRASRASRAS


Nelle tabelle attraverso il collegamento SUAPE (Sportello Unico per le Attività produttive e per l'edilizia) sarà possibile accedere direttamente al sito Sardegna Imprese della Regione Sardegna nella sezione "Invia la tua pratica" dedicata alla compilazione e presentazione delle richieste; dove compare la dicitura RAS si dovrà utilizzare la modulistica presente in questa pagina informativa nella sezione modulistica.

Riguardo al procedimento di Accreditamento Istituzionale delle strutture attualmente non gestite dalla procedura SUAPE si dovrà fare riferimento alla procedura telematica raggiungibile al seguente link AXAN.

Nella sezione sottostante "Chi può presentare la domanda?" sono presenti le tabelle che, in base all'attività erogata e al soggetto erogante, determinano il grado di complessità della struttura (bassa, media, alta), come definito dalla D.G.R. n.34/26 del 18 ottobre 2010.

Sospensione e revoca dell'autorizzazione regionale all'esercizio e dell'accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie
Il titolare della struttura, qualora verifichi la non sussistenza dei requisiti ovvero intenda cessare l'attività, è tenuto a richiedere immediatamente all'Ente competente (Servizio dell'Assessorato o Comune) la sospensione o revoca dell'autorizzazione all'esercizio e/o dell'accreditamento, dandone contestuale comunicazione all'Azienda per la Tutela della Salute della Regione Sardegna (ATS).

Subingresso per voltura dell'autorizzazione regionale all'esercizio e dell'accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e socio-sanitarie
Il trasferimento della titolarità dell'autorizzazione all'esercizio o di accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie è effettuato su richiesta del nuovo titolare della struttura.

Rinnovo dell'accreditamento istituzionale definitivo delle strutture sanitarie e socio-sanitarie
Almeno 90 giorni prima della scadenza dell'accreditamento istituzionale definitivo il titolare della struttura deve presentare all'Ente competente (Servizio dell'Assessorato o Comune) domanda di rinnovo.
Il rinnovo ha una durata di 5 anni.

Rinnovo del parere di compatibilità per le strutture sanitarie e socio-sanitarie
Almeno 90 giorni prima della scadenza del parere di compatibilità il titolare della struttura deve presentare all'Ente competente domanda di autorizzazione all'esercizio. In caso contrario il titolare potrà presentare domanda di rinnovo del parere entro la scadenza dello stesso, il quale potrà essere rinnovato una sola volta e per un periodo non superiore a 12 mesi.

Proroga dell'accreditamento istituzionale temporaneo delle strutture sanitarie e socio-sanitarie
L'accreditamento temporaneo potrà essere concesso per un periodo di tempo non superiore ai 36 mesi. Qualora venga concesso un accreditamento di durata inferiore, almeno 90 giorni prima della scadenza, il titolare della struttura può presentare al Servizio dell'Assessorato domanda di proroga che potrà essere concessa per un periodo comunque non superiore a 36 mesi dalla data del primo rilascio.

Il rappresentante legale/titolare delle strutture sanitarie e socio-sanitarie riportate nelle tabelle sottostanti e distinte in base al grado di complessità.

Bassa Complessità (*)
Tipologia strutturaAttività
Specialistica Ambulatoriale (SPE)Ambulatorio medico
Ambulatorio chirurgico
Ambulatorio odontoiatrico (presenza solo di apparecchio radiologico endorale)
Ambulatorio Endoscopico
Centro vaccinale
Mezzi mobili
Studio Professionale medico.
Studio Professionale fisioterapisti

(*) Le strutture sanitarie, nelle quali si esercita un'attività sanitaria anche con l'utilizzo di apparecchiature elettromedicali con parti applicate, che possono comportare un rischio per la sicurezza del paziente, in cui il profilo professionale prevale su quello organizzativo, non necessitano del parere di compatibilità.


Media Complessità
Tipologia strutturaAttività
Specialistica Ambulatoriale (SPE)Ambulatorio odontoiatrico (presenza di apparecchio radiologico OPT,dentalscan,TAC dentale )
Ambulatorio di Recupero e riabilitazione funzionale
Riabilitazione Territoriale (RT) Centro diurno a valenza socio-riabilitativa per persone con disabilità in situazione di gravità
Centro di riabilitazione globale diurno per persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale
Centro ambulatoriale di riabilitazione globale
Diagnostica per immagini (DI)Diagnostica per immagini
Medicina nucleare
Radioterapia
Risonanza magnetica nucleare
Diagnostica da laboratorio (DL)Medicina di Laboratorio
Punto Prelievo esterno (PPE)



Alta Complessità
Tipologia strutturaAttività
Centro Termale (CT)Centri termali
Riabilitazione Territoriale (RT) Presidio di riabilitazione globale a ciclo continuativo per disabilità fisica, psichica e sensoriale
Presidio residenziale a valenza socio riabilitativa
Presidio residenziale Riabilitativo Cardio Vasculo Respiratorio
Struttura Residenziale Psichiatrica (PS)Struttura residenziale psichiatrica per adulti per trattamenti a carattere intensivo (SRPAI)
Struttura residenziale psichiatrica per adulti per trattamenti a carattere estensivo (SRPAE) 
Centro diurno per sofferenti mentali (CDSM)
 Struttura sociosanitaria residenziale per il trattamento di adolescenti e giovani adulti con disturbo   mentale e/o sottoposti a misure giudiziarie (SRAGADM)
Struttura residenziale psichiatrica per minori ed adolescenti per trattamenti a carattere intensivo (SRMAI)
Struttura residenziale psichiatrica per minori ed adolescenti per trattamenti a carattere estensivo (SRMAE)
Struttura semi residenziale psichiatrica per minori ed adolescenti per trattamenti a carattere estensivo (SRMAE)
Centro per i disturbi del comportamento alimentare (CDCA)
Struttura residenziale per i disturbi dello spettro autistico (SRDSA)
Struttura semi-residenziale per i disturbi dello spettro autistico
Abuso e Tossicodipendenze (TOS)Centro residenziale di pronta accoglienza, osservazione e orientamento - prima definita Centro residenziale di prima accoglienza
Centro semi-residenziale di pronta accoglienza, osservazione e orientamento - prima definita Centro semiresidenziale di prima accoglienza
Servizio residenziale per persone dipendenti da alcol; prima Dipendenti da alcool 
Servizio residenziale per persone dipendenti da sostanze d'abuso con   patologie psichiatriche; prima definita Dipendenti da sostanze di abuso con patologie psichiatriche
Servizio residenziale pedagogico riabilitativo
Servizio semi-residenziale pedagogico riabilitativo
Servizio residenziale terapeutico riabilitativo; prima Servizi residenziali territoriali riabilitativi
Servizio semi-residenziale terapeutico riabilitativo - prima Servizi semiresidenziali territoriali riabilitativi 
Servizio residenziale per madri tossicodipendenti in gravidanza e/o con bambino - prima definita Donne tossicodipendenti in gravidanza
Ospedali e Case di CuraALLERGOLOGIA
ANGIOLOGIA
ANATOMIA PATOLOGICA
ANESTESIA E RIANIMAZIONE
BLOCCO OPERATORIO
BLOCCO PARTO
CARDIOCHIRURGIA
CARDIOLOGIA
CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE
CHIRURGIA GENERALE
CHIRURGIA PEDIATRICA
CHIRURGIA PLASTICA
CHIRURGIA TORACICA
CHIRURGIA VASCOLARE
DERMATOLOGIA
DIABETOLOGIA
ENDOCRINOLOGIA
EMATOLOGIA
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA 
GENETICA MEDICA
GERIATRIA
GASTROENTEROLOGIA
LUNGODEGENZA
MALATTIE INFETTIVE
MEDICINA DEL LAVORO
MEDICINA INTERNA
EMERGENZA URGENZA– PRONTO SOCCORSO
MEDICINA DELLO SPORT
MEDICINA LEGALE
MEDICINA NUCLEARE
MEDICINA TRASFUSIONALE
NEFROLOGIA
NEONATOLOGIA
NEUROCHIRURGIA
NEUROFISIOPATOLOGIA
NEUROLOGIA
NEUROPSICHIATRIA INFANTILE
OCULISTICA
ODONTOIATRIA
ONCOLOGIA
ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
OSTETRICIA E GINECOLOGIA
OTORINOLARINGOIATRIA
PEDIATRIA
PNEUMOLOGIA
PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA
RIABILITAZIONE
UROLOGIA
DAY HOSPITAL
DAY SURGERY
HOSPICE – MALATI TERMINALI
Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) Centro Diurno Integrato; prima Centro Diurno
Residenzialità per cure ad elevato impegno e tutela sociosanitaria (R1) - prima Assistenza continua
Residenzialità per cure ad elevato impegno e tutela sociosanitaria (R2) - prima Alzheimer – Sclerosi multipla
Residenzialità per cure sociosanitarie a minore impegno e tutela sociosanitaria (R3A/R3D) - prima Pazienti terminali
Residenzialità per cure sociosanitarie a minore impegno e tutela sociosanitaria (R3B)
Dialisi (DIA)Centro dialisi ad Assistenza Decentrata (CAD)
Centro periferico ad Assistenza Limitata (CAL)
Centro Dialisi di Riferimento (CDR)
Terapia Iperbarica (TI)Centro Terapia Iperbarico
Centro Trasfusionale (CT)Medicina trasfusionale -Servizi trasfusionali
Banca del sangue Cordonale (BSC)Banca del sangue cordonale.
Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) Procreazione Medicalmente Assistita
Day hospital/Day surgery Procreazione Medicalmente Assistita
Pazienti affetti da AIDS Casa Alloggio per Pazienti affetti da AIDS

Per le strutture private i termini di conclusione del procedimento per l'ottenimento del parere di compatibilità per le strutture di bassa, media e alta complessità e dell'autorizzazione all'esercizio e/o dell'accreditamento istituzionale per le strutture di bassa complessità seguono i termini previsti dalla conferenza dei servizi.
Per le strutture private di media e alta complessita' il termine di conclusione del procedimento per l'ottenimento dell'autorizzazione all'esercizio e/o dell'accreditamento istituzionale e' fissato in 90 giorni.
Per le strutture pubbliche il termine di conclusione del procedimento è fissato in 30 giorni per l'ottenimento del parere di compatibilità e in 90 giorni per l'ottenimento dell'autorizzazione all'esercizio e/o dell'accreditamento istituzionale.

Non sono previsti termini per la presentazione della domanda di parere di compatibilità.
Il termine per la presentazione della domanda di autorizzazione all'esercizio è fissato in almeno 90 giorni prima della scadenza del parere di compatibilità.
Non sono previsti termini per la presentazione della domanda di accreditamento istituzionale.
La domanda di rinnovo del parere di compatibilità deve essere presentata entro la scadenza dello stesso.
La domanda di rinnovo dell'accreditamento istituzionale deve essere presentata almeno 90 giorni prima della scadenza dello stesso.

La documentazione da presentare è la seguente:
Pratiche da presentare al SUAPE: nel sito Sardegna Imprese della Regione Sardegna nella sezione "Invia la tua pratica" (vedi link sopra) è specificata la documentazione da compilare e gli allegati da inserire nella richiesta.

Pratiche da presentare alla RAS: modulistica presente in questa pagina informativa nella sezione "modulistica".

torna all'inizio del contenuto