Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



CONTRIBUTI PER MANIFESTAZIONI DI GRANDE INTERESSE TURISTICO



 Ultimo aggiornamento: 25-09-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoN.A.
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Legge regionale n.7 del 21/04/1955, art. 1, lett. c.

Allo scopo di incrementare lo sviluppo del turismo nel territorio, la Regione finanzia le manifestazioni di grande interesse turistico che siano ritenute in grado di promuovere l’immagine della Sardegna.

Le manifestazioni o eventi pubblici ammessi dovranno essere legati al patrimonio immateriale e materiale della Sardegna, avere la caratteristica di essere di grande rilievo turistico e fungere da attrattori turistici, in particolare per i periodi di bassa stagione, qualificare le località turistiche tradizionali, e delocalizzare i flussi turistici dalle coste alle zone interne. Tali manifestazioni e/o eventi dovranno svolgersi nel territorio regionale.

Il contributo può essere richiesto per far fronte alle sole spese artistiche e di attuazione del programma, pubblicità e spese generali (queste ultime, max 10% del contributo).

Una volta ricevute le domande, il Servizio esamina la documentazione e verifica il possesso dei requisiti da parte dei richiedenti.
Le domande presentate e ritenute ammissibili secondo i criteri indicati, verranno valutate secondo i parametri previsti dalla griglia di valutazione. Ciascuna domanda riceverà un punteggio sulla base del quale verrà redatta una graduatoria di organismi idonei, ordinata dal punteggio più alto al punteggio più basso.

Concluso l’esame delle richieste, il Servizio predispone la ripartizione dei contributi tra i soggetti ammessi e l'importo assegnato a ciascuno.

Una volta approvato il programma verrà data idonea comunicazione ai beneficiari.

Gli organismi entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione di concessione del contributo da parte dell’Assessorato, devono trasmettere all’Assessorato stesso una formale dichiarazione di accettazione del contributo.

Il contributo viene erogato, di norma, dopo la presentazione e l'esame del rendiconto delle spese, che deve essere trasmesso entro tre mesi dal termine della manifestazione. Tale termine inizia a decorrere dalla data di conclusione dell'intera iniziativa.

Alla liquidazione e pagamento dei contributi si provvederà in un’unica soluzione ad ultimazione dell’attività ammessa a contributo, previa presentazione all’Assessorato di regolare rendiconto, entro il termine perentorio, pena la revoca del contributo stesso e l’esclusione dalla programmazione dell’anno successivo, di 3 mesi dalla conclusione dell’evento o dalla pubblicazione della graduatoria se successiva, e comunque non oltre il 15 febbraio dell’anno successivo alla concessione del contributo.

L'Assessorato qualora disponga delle risorse necessarie, potrà concedere anticipazioni sui contributi richiesti e ritenuti ammissibili secondo le seguenti modalità:
- nella misura massima dell’80% del contributo concesso;
- nella misura massima del 50% del contributo, per i richiedenti ammessi per la prima volta, ai benefici.

Il soggetto beneficiario, avrà l'obbligo, pena la revoca del contributo, di rispettare quanto previsto dalle “Regole e modalità per l’utilizzo del Logo della Regione Autonoma della Sardegna” (Allegato 2 alla Delib.G.R. n. 47/6 del 30.12.2010) ed esporre il marchio “Sardegna isola senza fine” in locandine, depliant, manifesti pubblicitari, nonché in qualsiasi forma di comunicazione usata.

Inoltre, i beneficiari saranno tenuti a:
- pubblicizzare la propria iniziativa, trasmettendo apposita comunicazione almeno 30 giorni prima dello svolgimento della manifestazione (opportunamente corredata di foto, articoli ecc. ) alla mail: sardegnaturismo@regione.sardegna.it ;
- a segnalare, a manifestazione avvenuta, la propria iniziativa, trasmettendo apposita comunicazione entro 15 giorni dalla data della deliberazione (opportunamente corredata di foto, articoli ecc.) alla mail sardegnaturismo@regione.sardegna.it .

Sono ammessi a beneficiare dei contributi i seguenti soggetti organizzatori:
a) enti pubblici singoli e associati;
b) organismi privati regolarmente costituiti con atto pubblico o scrittura privata registrata;
c) comitati organizzativi, costituiti in forma scritta anche non pubblica (purché l’atto costitutivo sia registrato, e indichi scopi e organi responsabili);
d) associazioni sportive dilettantistiche, enti o federazioni sportive.
Tutti gli organismi sopra indicati devono avere sede in Sardegna e non avere scopo di lucro.

1. avere sede legale in Sardegna. Detta sede dovrà essere distinta dalla residenza dei componenti l’Organismo;
2. avere una struttura tecnico-organizzativa efficiente con organi funzionanti e istituzionalmente completi;
3. essere orientati a fornire servizi utili alla collettività o a porzioni di essa e non al semplice interesse dei soci. Le associazioni devono garantire una pluralità di associati;
4. far svolgere le manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico, a cui si deve poter accedere liberamente, senza vincolo di tesseramento associativo o per invito;
5. sono ammessi a contributo i soggetti in regola con la presentazione dei rendiconti nei 5 anni precedenti;
6. aver utilizzato regolarmente l'eventuale precedente contributo concesso dall’Assessorato e non sia stato disposto alcun provvedimento di revoca o di disimpegno la cui entità sia pari o superiore alla percentuale del 20% del contributo concesso (a valere dal 2017);
7. per l'anno 2016 aver presentato, alla data di inoltro della domanda di finanziamento, il consuntivo degli anni precedenti o eventuale rinuncia formale degli stessi nei termini, con eccezione di chi si è avvalso della facoltà di cui all’art. 12, comma 6, della L.R. 11.5.2004, n. 6 e s.m.i, e ha presentato richiesta di proroga entro il 31 dicembre 2015;
8. non essere incorsi nelle sanzioni previste;
9. essere in regola con gli adempimenti contributivi e fiscali e quelli relativi al rispetto dei contratti collettivi nazionali di lavoro.

Gli organismi che hanno inoltrato la domanda di agevolazioni ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 30/34 del 12.6.2018 la cui PEC effettuata nei termini stabiliti non sia andata a buon fine, dovranno reinviare la stessa, corredata dalla notifica d' Avviso di mancata consegna", entro le ore 13,00 di venerdi 3 agosto 2018, pena la non istruibilità della stessa.



Domanda di contributo (allegato A) da presentare in singola copia ed in bollo (se dovuto) contenente la dichiarazione generale:
‒ di indicazione del cartellone per il quale la manifestazione intende concorrere;
‒ di piena conoscenza dei criteri e modalità di concessione ed erogazione dei contributi;
‒ di piena conoscenza che a causa delle limitate dotazioni di bilancio la manifestazione potrebbe non trovare contribuzione benché ammissibile dal punto di vista dei requisiti richiesti e che sorgerà il diritto solo dopo la determinazione di impegno delle somme
iscritte in bilancio, adottata dal Dirigente. Qualsivoglia attività posta in essere prima di tale data è da considerarsi a proprio rischio economico;
‒ di non essere organizzazione di attività individua le ed essere orientata a fornire servizi utili alla collettività o a porzioni di essa (giovani, donne, ecc.) e non al semplice interesse dei soci;
‒ che l’ingresso sarà libero e gratuito ovvero l’indicazione dei prezzi minimi e massimi di ingresso;
‒ che per la manifestazione sono previste le entrate dall' allegato preventivo finanziario;
‒ che viene richiesto un contributo a valere sulla Legge regionale n. 7 del 1955 pari al valore percentuale della spesa complessiva relativa alla manifestazione;
- che l’eventuale differenza tra spese ed entrate sarà coperta dall’organismo richiedente;
‒ che, in quanto organismo privato, la gestione della manifestazione è diretta e non viene disposto alcun affidamento a terzi;
che, in quanto organismo pubblico ha (o meno) disposto di affidare a terzi tutta o parte della manifestazione;
‒ conto corrente bancario/postale dedicato;
‒ nominativi dei soggetti delegati ad operare sul conto corrente dedicato;
‒ che il dichiarante si assume l’obbligo di rispettare la normativa relativa alla tracciabilità dei flussi finanziari pena la revoca dei finanziamenti concessi;
‒ di essere in regola con gli adempimenti previsti per legge ivi comprese tutte le disposizioni sull’esercizio dell’attività, con le normative vigenti in materia fiscale, assicurativa, previdenziale, nonché con gli obblighi contributivi e di applicare il C.C.N.L. e il contratto di categoria;
‒ di non essere in stato di liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo o procedura fallimentare;
‒ di presentare una sola domanda di contributo a valere sul presente bando.

Alla domanda di contributo, dovranno essere allegati i seguenti
documenti:
1)relazione illustrativa della manifestazione che si intende realizzare, con particolare riferimento:
a) alle singole attività da svolgere, al contesto turistico di riferimento, ad eventuali rapporti con le altre iniziative di promozione sia pubbliche che private, alla capacità delle iniziative proposte di qualificare e incrementare l’offerta turistica, nonché tutte le informazioni necessarie al fine dell’ottenimento dei punteggi;
b) al programma dettagliato con indicazione dei giorni e delle località di effettuazione delle manifestazioni.
Nella relazione sarà riportato inoltre il preventivo finanziario “a pareggio”;
2.curriculum dell’associazione (solo per gli organismi privati);
3. verbale/provvedimento di approvazione del preventivo finanziario da parte dell’organo competente che approvi il programma di massima e il relativo preventivo di entrata e di spesa;
4. atto costitutivo e statuto dell’organismo (solo per gli organismi privati; allegare solo nel caso in cui non siano stati presentati negli ultimi due anni o siano state apportate delle modifiche negli ultimi due anni);
5. elenco soci e relative cariche sociali, aggiornato alla data di presentazione della domanda (solo per gli organismi privati);
6. fotocopia di un proprio documento di identità valido.

Il soggetto beneficiario del contributo dovrà:
- esporre in chiaro il logo della Regione Autonoma della Sardegna (gonfalone) unitamente alla scritta “Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio” e al marchio “Sardegna” in locandine, depliant, manifesti pubblicitari, nonché in qualsiasi forma di comunica
zione usata;
- citare opportunamente l’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio nei comunicati stampa relativi alla manifestazione, nonché prevedere la presenza ad eventuale conferenza stampa di rappresentanti dell’Assessorato;
- pubblicizzare la propria iniziativa sul sito istituzionale della Regione, trasmettendo apposita comunicazione almeno 30 giorni prima dello svolgimento della manifestazione (opportunamente corredata di foto, articoli ecc.) alla mail sardegnaturismo@regione.sardegna.it.

marca da Bollo da 16 euro per la domanda (esclusi gli enti pubblici e i soggetti esenti)

I soggetti interessati potranno beneficiare del contributo per l’organizzazione di una sola manifestazione nell’anno di riferimento, tranne gli Enti Pubblici che potranno presentare un’altra domanda di finanziamento a valere sul
presente bando, anche se soggetti già finanziati nell’ambito della programmazione relativa alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 12/7 del 8 marzo 2016 e successive modifiche e/o integrazioni concernente i grandi eventi turistici - “primo intervento”.

Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Direzione generale del turismo, artigianato e commercio
Ufficio: Servizio promozione
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6067208
Fax: 070/6067292

torna all'inizio del contenuto