Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



AIUTI ALLE IMPRESE IN FASE DI AVVIAMENTO (T1-T2)



 Ultimo aggiornamento: 28-08-2017

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoSUS38
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

La finalità del bando è favorire la creazione e lo sviluppo di nuove micro e piccole imprese, attraverso la realizzazione di Piani di sviluppo orientati a sostenere:
- l’avvio di nuove imprese;
- lo sviluppo delle imprese in fase di avviamento.

L’intervento concorre al perseguimento degli obiettivi delle Azioni 3.3.1, 3.3.2, 3.6.1 e 3.7.1 del POR FESR Sardegna 2014-2020 e della Strategia 2 “Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese”, del Programma di intervento 3 “Competitività delle imprese” della Programmazione unitaria 2014-2020.

La procedura di valutazione delle domande presentate è di tipo valutativo a sportello: le domande sono avviate a istruttoria secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Queste le fasi dell'istruttoria:

- verifica di ricevibilità e di ammissibilità: effettuata da SFIRS
- valutazione tecnico economico finanziaria: effettuata da SFIRS
- valutazione eventuale richiesta al Fondo Competitività: effettuata da SFIRS
- valutazione di coerenza programmatica. effettuata dalla struttura regionale competente (Assessorato dell’Industria; Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio; Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport).

Ciascuna delle strutture competenti dell''Amministrazione Regionale, a seguito del completamento dell’istruttoria, adotterà il provvedimento di concessione provvisoria dell’aiuto. Il Centro regionale di Programmazione, approva le istruttorie relative alle richieste di finanziamento sul Fondo Competitività e ne autorizza l’intervento con proprio provvedimento, recepito dall’atto di concessione per farne parte integrante e sostanziale ai fini dell’attuazione

- ditte individuali costituite e operative da meno di 2 anni
- le società costituite da meno di 5 anni e operative da meno di 2 anni
- le persone fisiche che intendono costituire una ditta individuale.

Sono ammessi i settori individuati sulla base degli ATECO 2007: (solo per le attività iscritte all’Albo delle imprese artigiane)
- estrazione di minerali da cave e miniere (escluso il codice 05 estrazione di carbone)
- attività manifatturiere
- fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (solo codice 35.30)
- fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
- costruzioni
- commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli
- trasporto e magazzinaggio (solo 49.39.01, 49.39.09, 50.10, 50.30, 52.10.10, 52.10.20)
- attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
- servizi di informazione e comunicazione
- attività professionali, scientifiche e tecniche (escluso il codice 72)
- noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
- sanità e assistenza sociale (solo codici 86.22.05, 86.22.06, 86.90.30, 86.90.41, 86.23.00 non convenzionati con il SSN)
- attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (escluso codice 92)
- altre attività di servizi (escluso codice 94 attività di organizzazioni associative)

120 giorni dalla data di presentazione della domanda

Le domande potranno essere presentate dalle ore 12 del 7 agosto 2017.
Il caricamento e validazione delle stesse potrà effettuarsi dalle ore 10 del 27 giugno 2017.

La procedura è individuabile, come "Unitaria" in quanto destinata a beneficiari/destinatari che operano nell’ambito economico (ad es. industria e artigianato) di competenza di diverse strutture regionali competenti (Direzioni e/o Servizi). Il bando prevede I provvedimenti di concessione della sovvenzione vengono emessi da ciascuna delle strutture regionali competenti (Assessorato dell’Industria; Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio; Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport). I provvedimenti di concessione del Fondo competitività vengono emessi dal Centro Regionale di Programmazione (vedi Linee guida della delibera di Giunta n. 49/11 del 13.9.2016).

Assessorato della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio
Centro regionale di programmazione
Via Cesare Battisti s.n.c. - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064675
Fax: 070/6064683

torna all'inizio del contenuto