Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



FINANZIAMENTI AI COMUNI PER L'ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLE SCUOLE CIVICHE DI MUSICA



 Ultimo aggiornamento: 20-03-2020

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCUL397
TIPOLOGIA
Finanziamenti Finanziamenti
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

L.R. n. 28 del 15/10/1997, art. 1 e L.R. n. 3 del 7/8/2009, art. 9 comma 8

Per concorrere alla diffusione sull'intero territorio regionale dell'istruzione musicale, elemento essenziale per la crescita culturale, sociale e intellettuale dei giovani, è istituito un fondo finalizzato al finanziamento di comuni che:
a) intendono costituire scuole civiche di musica;
b) hanno già provveduto a costituirle o abbiano in corso le procedure necessarie per costituirle;
c) presentano un progetto, da attuarsi nell'ambito delle scuole civiche di musica, mirato alla prevenzione del disagio minorile e comprendente almeno cinque discipline strumentali.

I comuni interessati devono presentare la domanda di finanziamento all'Assessorato regionale della Pubblica istruzione.

La ripartizione del finanziamento è stabilita annualmente con deliberazione della Giunta regionale.

Comuni della Sardegna

Avere una popolazione non inferiore a 15.000 abitanti oppure avere gia in atto da almeno un biennio esperienze didattiche musicali collegate a istituzioni pubbliche, comprendenti l'insegnamento di almeno tre discipline strumentali.
Dal 1 gennaio 2005 il finanziamento è concedibile ai soli comuni in forma associata, ad eccezione dei comuni singoli la cui scuola civica di musica abbia avviato le attività didattiche entro il 31 dicembre 2004. Per le scuole di nuova istituzione, la formalizzazione dell'associazione dovrà essere completata e comunicata agli uffici regionali entro il 1 ottobre di ogni anno.

Comporta inammissibilità al programma aver richiesto, nell'annualità precedente, proroga per l'utilizzo dei finanziamenti concessi.

Requisiti minimi di funzionamento:
- attività didattica non inferiore alle 25 settimane. Per l'anno scolastico 2014/2015, il requisito è soddisfatto per ogni scuola che, entro il 15 novembre 2015, abbia programmato almeno 14 settimane di attività didattica;
- inizio attività didattiche entro il 15 novembre (l'eventuale slittamento per cause di forza maggiore della data di inizio dell'attività didattica dovrà essere preventivamente comunicato e autorizzato dall'Assessorato);
- organizzazione didattica articolata in livelli:
a. livello della propedeutica e formazione musicale di base o di livello amatoriale
b. livello avanzato
c. livello di perfezionamento
- avere un direttore artistico-didattico in possesso di comprovata professionalità ed esperienza nel settore, documentata da adeguati titoli e/o valido curriculum, selezionato attraverso una delle procedure ad evidenza pubblica previste dalla normativa in vigore e che non ricopra, di norma, lo stesso ruolo in altre scuole civiche di musica della Regione;
- selezione dei docenti mediante procedura selettiva pubblica, secondo le norme in vigore;
- servizio di segreteria: ogni scuola dovrà garantire un servizio di segreteria cui competono tutte le funzioni e le responsabilità amministrative e, in particolare, la parte amministrativa e gestionale riguardante allievi e insegnanti.

60 giorni dalla data di "comunicazione dei dati" (15 ottobre di ogni anno)

1) Presentazione delle domande: 31 marzo di ogni anno
2) Comunicazione dati necessari al calcolo della quota di finanziamento: 15 ottobre di ogni anno.
3) Rendiconto: entro 30 giorni dalla conclusione delle attività didattiche dell'anno scolastico di riferimento.

Domanda di finanziamento (modello 1) con allegati i seguenti documenti:
- documentazione dimostrativa delle spese programmate (modello 2);
- statuto e regolamento attuativo in vigore della scuola civica di musica;
- delibera della Giunta comunale, o idoneo atto del competente organo comunale, attestante l'assunzione dell'impegno di spesa a carico del Comune, determinato nella misura minima del 10% per il primo anno scolastico e del 20% per gli anni scolastici successivi.

Documentazione da inviare per la comunicazione dati necessari al calcolo della quota di finanziamento:
- modulo rilevazione dati;
- nota integrativa al quadro delle spese programmate;
- relazione del direttore artistico-didattico, contenente anche il Piano didattico per l'anno formativo per il quale si richiede il finanziamento.
Le istruzioni per la compilazione dei moduli sono contenute negli allegati A "Criteri e linee guida" e B "Glossario" alla deliberazione della Giunta regionale n. 41/3 del 15/10/2012.

La documentazione deve essere indirizzata a:
Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
Servizio Sport, spettacolo e cinema
Viale Trieste n. 186 - 09123 Cagliari
fax 070 606 5002
PEC pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it

Ufficio: ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT
Servizio spettacolo, sport, editoria e informazione Viale Trieste, 186 - 09123 Cagliari
Fax: 070/6065002

Ufficio: Referenti: Giuseppina Gioi 070/6064236; Antonietta Seu 070/6065045 (referente istruttorie a.s. 2009/10, 2010/11, 2011/12, 2012/13); Marinella Pisu 070/6064023

torna all'inizio del contenuto