Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Finanziamenti ai comuni per la realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio



 Ultimo aggiornamento: 13-11-2017

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoENT399
TIPOLOGIA
Finanziamenti Finanziamenti
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

POR 2007-2013 ASSE I Società dell’informazione LdA 1.1.1.a – Intervento Reti per la sicurezza del cittadino e del territorio

La Regione eroga finanziamenti ai comuni della Sardegna per la realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio. Le risorse regionali sono, in particolare, destinate a rafforzare e innovare la rete dei servizi delle pubbliche amministrazioni locali e a consentire a queste ultime di dotarsi delle infrastrutture necessarie per erogare nuovi servizi ai cittadini e alle imprese.

Gli interventi proposti dovranno riguardare:
- l’acquisto di sistemi e attrezzature tecnologicamente avanzate di telecontrollo e telesorveglianza:
- l’allestimento o l’adeguamento delle sale operative e/o di gestione dei sistemi.

Le manifestazioni d’interesse saranno esaminate da una apposita commissione di valutazione che, per prima cosa, ne verificherà l’ammissibilità. Successivamente, procederà a valutare i progetti ritenuti ammissibili, attribuendo a ciascuno un punteggio di merito sulla base dei criteri indicati all’art. 10 dell’avviso pubblico.
Una volta conclusa la valutazione, la commissione stilerà quattro graduatorie distinte in base alle fasce indicate nella sezione “massimale agevolazione”.
Tali graduatorie saranno successivamente trasmesse al competente Servizio dell'Assessorato, che verificherà la veridicità delle dichiarazioni rese dagli enti proponenti, approverà le graduatorie e le pubblicherà su questo sito e sul Buras. Il Servizio comunicherà, inoltre, alle Amministrazioni beneficiarie l’importo del contributo regionale assegnato, invitandole a sottoscrivere, entro 20 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie sul Buras, il disciplinare per il beneficiario e l’atto di convenzione/delega.

Il finanziamento sarà erogato secondo le seguenti modalità:
- un primo 10 per cento dell'importo assegnato al momento in cui l’Amministrazione regionale autorizzerà il pagamento;
- un secondo 75 per cento al momento dell'affidamento dell’appalto da parte del beneficiario;
- il saldo del 15% in un’unica soluzione, una volta che il beneficiario avrà certificato di aver speso più del 90 per cento delle prime due quote.

I progetti finanziati dovranno essere avviati entro 30 giorni dalla data di sottoscrizione dell’atto di convenzione/delega e dovranno concludersi entro la data prevista da tale atto e comunque entro il 30 giugno 2015.

- comuni singoli;
- unioni di comuni con almeno 5 mila abitanti (tale limite dovrà essere rispettato anche nel caso in cui proponenti siano solo alcuni comuni facenti parte dell’Unione);
- altre forme di aggregazione tra comuni territorialmente contigui con popolazione complessiva pari ad almeno 5 mila abitanti.

In caso di partecipazione in forma aggregata diversa dall’Unione dei comuni, deve essere indicato il Comune capofila.

I soggetti proponenti e gli eventuali partner, pubblici e/o privati, non devono aver fruito di finanziamenti specifici per la realizzazione di analoghi interventi di infrastrutturazione nell’attuale ciclo di programmazione (2007-2013) e nel precedente (2000-2006).

30 giorni dalla sottoscrizione dell'atto di convenzione/delega

le manifestazioni di interesse dovevano pervenire entro le ore 13 del 3 dicembre 2013.

Gli enti proponenti dovranno presentare la seguente documentazione sia in formato cartaceo che digitale (preferibilmente in pdf ed inserita in un CD-ROM):
- manifestazione d’interesse, sottoscritta dal rappresentante legale dell’Ente (Comune, Unione di comuni o Comune capofila) e predisposta in carta libera sul modello disponibile nella sezione modulistica. Ciascun Comune potrà presentare un'unica manifestazione d‘interesse, singolarmente o congiuntamente con altri enti;
- fotocopia non autenticata di un valido documento di riconoscimento del rappresentante legale dell’Ente;
- atto di approvazione del progetto (deliberazione della Giunta comunale o dell’organo esecutivo);
- nel caso di aggregazione tra comuni diversa dall’Unione, convenzione (o altro accordo simile) stipulata tra gli enti aderenti per regolamentare lo svolgimento in modo coordinato e in forma associata delle attività propedeutiche, strumentali ed esecutive del progetto proposto. Il documento dovrà, in particolare, regolamentare gli aspetti illustrati all’art. 6 dell’avviso (vedi sezione normativa);
- relazione illustrativa del progetto, da compilare secondo il formulario disponibile nella sezione modulistica.

I documenti dovranno essere trasmessi in un plico sigillato, tramite consegna a mano, posta raccomandata o corriere autorizzato, al seguente indirizzo:

Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato degli Affari generali, personale e riforma della Regione
Direzione generale degli affari generali della società dell’informazione
Ufficio protocollo - 2° piano
via Posada, 1
09122 Cagliari

Il plico dovrà riportare all’esterno l’indicazione dell’Amministrazione mittente e, sul frontespizio, la dicitura “Manifestazione d’interesse per il finanziamento di progetti per la realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio – Non aprire”.

- per la fascia A (comuni con popolazione complessiva non superiore a 2 mila abitanti), 60 mila euro per singolo progetto;
- per la fascia B (comuni con popolazione complessiva tra i 2 mila e i 5 mila abitanti), 80 mila euro per singolo progetto;
- per la fascia C (comuni con popolazione complessiva superiore ai 5 mila abitanti), 120 mila euro per singolo progetto;
- per la fascia D (unioni o altre aggregazioni di comuni con popolazione complessiva superiore ai 5 mila abitanti), 120 mila euro per singolo progetto.

i comuni, sia singoli che come componenti di un’Unione o altra forma aggregata, potranno cofinanziare il progetto proposto con risorse finanziarie proprie. Per tale cofinanziamento sarà riconosciuta una premialità al momento della valutazione della proposta.

Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione
Servizio dei sistemi informativi di base e applicativi del sistema regione
Via Posada, 1 - 09122 Cagliari
Fax: 070/6066850

torna all'inizio del contenuto