Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Finanziamenti per la formazione continua del personale e dei titolari delle imprese della Sardegna



 Ultimo aggiornamento: 16-06-2016

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT418
TIPOLOGIA
Finanziamenti Finanziamenti
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Avviso pubblico "Focs - Formazione continua in Sardegna"

Con l’avviso "Focs" la Regione intende finanziare azioni formative rivolte ai titolari e al personale delle imprese della Sardegna sulla base dei fabbisogni formativi ed occupazionali.
Sono previste sei linee progettuali:
- A) servizi alle persone (esclusi i corsi finalizzati alla qualifica di operatori dei servizi socio-assistenziali) e alle imprese;
- B) artigianato;
- C) industrie manifatturiere;
- D) agricoltura e valorizzazione delle produzioni locali;
- E) turismo;
- F) commercio.

I progetti dovranno:
- avere un costo non superiore ai 250 mila euro;
- avere una durata massima di 12 mesi, a decorrere dalla comunicazione formale di affidamento e avvio delle attività;
- riguardare competenze già possedute dal personale coinvolto e prevedere l’acquisizione di nuove unità di competenza, l’aggiornamento, la specializzazione o la riqualificazione, coerentemente con il profilo professionale interessato; i progetti non potranno, pertanto, prevedere corsi finalizzati al rilascio di nuove qualifiche professionali;
- indicare, per ogni corso proposto, le imprese coinvolte e il personale interessato;
- contenere un piano di sviluppo aziendale riferito alle singole aziende, che identifichi i fabbisogni formativi in funzione del percorso di crescita dell’impresa.
Gli interventi formativi proposti dovranno concludersi con il rilascio di attestati di riqualificazione, certificati di unità di competenze, dichiarazioni dei risultati di apprendimento o, in ogni caso, attestati di frequenza.

La Regione erogherà i finanziamenti in regime "de minimis" (vedi, in normativa, il regolamento CE n. 1998/2006) o in regime di aiuti alla formazione (vedi, in normativa, il regolamento CE n. 800/2008).

Ricevute le candidature, il competente Servizio dell'Assessorato verificherà la documentazione amministrativa e valuterà la sussistenza dei requisiti minimi richiesti.
Successivamente, una commissione nominata dal direttore del servizio esaminerà le proposte progettuali ammesse alla fase di valutazione. Tali proposte saranno giudicate in base alla qualità progettuale e alle risorse umane impiegate nel progetto.
Conclusa la valutazione, sarà predisposta una graduatoria per ciascuna linea. Gli esiti saranno pubblicati sia su questo sito che sul sito www.sardegnalavoro.it e saranno anche comunicati ad ogni partecipante tramite raccomandata con avviso di ricevimento.

In caso di ammissione al finanziamento, il soggetto attuatore dovrà portare a termine tutte le attività preliminari all’avvio dei corsi. In particolare, le agenzie beneficiarie dovranno iscriversi nell’elenco regionale dei soggetti abilitati a proporre e realizzare interventi di formazione professionale, se non ancora iscritte, e richiedere l’accreditamento delle sedi formative.

Possono partecipare all’avviso “Focs” i raggruppamenti temporanei (RT) composti da:
a) agenzie formative accreditate dalla Regione Sardegna;
b) imprese, singole o associate, con sede legale e operativa in Sardegna, i cui titolari e il personale siano destinatari delle attività formative proposte;
c) associazioni fra imprese riconosciute che partecipino alla contrattazione collettiva o che usufruiscano di contributi regionali o nazionali;
d) enti bilaterali (ossia gli organismi costituiti su iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative);
e) altre aziende erogatrici di servizi connessi alla formazione, ricerca e sviluppo.
Ogni RT deve avere per capogruppo un'agenzia formativa e deve essere composto da una o più agenzie e da almeno uno dei soggetti indicati alle lettere b) e c).

Possono beneficiare delle azioni formative previste dal bando il personale (dipendenti, collaboratori, apprendisti) e i titolari (legali rappresentanti, soci, imprenditori, amministratori) di imprese, residenti in Sardegna.

Le agenzie formative devono:
- essere iscritte nell’elenco regionale dei soggetti abilitati a proporre e realizzare interventi di formazione professionale - macrotipologia C previsto dal sistema regionale di accreditamento (consulta la relativa scheda informativa dalla sezione procedimenti collegati). Per le agenzie che non siano capogruppo è sufficiente possedere i requisiti necessari per l’iscrizione nella macrotipologia C dell’elenco;
- non trovarsi in una delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento delle concessioni e degli appalti o subappalti di lavori, forniture e servizi previste dall’art. 38, comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 (vedi sezione normativa);
- essere in regola con le assunzioni obbligatorie dei lavoratori disabili, applicare integralmente il trattamento economico e normativo previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro e rispettare tutti gli obblighi assicurativi, previdenziali e fiscali previsti dalla normativa di riferimento.

La stessa agenzia non può partecipare all’avviso in più di un raggruppamento temporaneo né può presentare più di un progetto per la stessa linea progettuale (vedi voce "descrizione"); può, invece, presentare progetti per tutte le linee, anche se potrà ottenere il finanziamento per massimo 2 progetti.

Le imprese, le associazioni fra imprese, gli enti bilaterali e le aziende erogatrici di servizi connessi alla formazione, ricerca e sviluppo devono possedere gli specifici requisiti indicati all’art. 9 dell’avviso (vedi sezione normativa).

scaduto alle ore 13 del 30 novembre 2011
Il termine per la rendicontazione finale è fissato al 31 luglio 2016.

- domanda di partecipazione, completa di marca da bollo (allegato I);
- dichiarazione dell’agenzia formativa sul possesso dei requisiti (allegato II); nel caso di partecipazione al RT di più agenzie, ciascuna dovrà compilare e firmare la dichiarazione;
- dichiarazione degli altri componenti sul possesso dei requisiti (allegato III). Tale dichiarazione deve essere compilata e firmata da ogni componente che sia un’associazione fra imprese, un ente bilaterale o un’azienda erogatrice di servizi connessi alla formazione; le imprese beneficiarie degli interventi finanziati dovranno, invece, compilare e firmare la dichiarazione prima dell’affidamento delle attività;
- progetto contenente uno o più piani di sviluppo aziendale dell’azienda/delle aziende coinvolta/e (allegato IV), firmato da tutti i componenti;
- preventivo complessivo (allegato V), firmato da tutti i componenti. Nel caso in cui le intensità del regime di aiuti di Stato siano differenti (vedi voce descrizione), al preventivo complessivo dovrà essere allegato un preventivo per ciascun corso (duplicando l’allegato V);
- prospetto relativo alle risorse umane impiegate nel progetto (allegato VI ), firmato da tutti i componenti. Al documento dovranno essere allegati i curricula in formato europeo (che, in massimo 2 pagine, sintetizzino brevemente il ruolo per il quale ci si candida), firmati in originale, datati e accompagnati da una dichiarazione d’impegno di ciascun candidato a prestare la propria attività per l’attuazione dell’avviso Focs e da una fotocopia non autenticata di un valido documento d’identità del dichiarante. In alternativa all’allegato VI e ai curricula è possibile presentare un allegato VII-risorse umane, firmato da tutti i componenti del RT. La presentazione delle dichiarazioni di impegno è facoltativa;
- in caso di RT già costituito, copia autentica dell’atto di conferimento del mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una delle agenzie partecipanti in qualità di mandataria, redatto in forma di scrittura privata autenticata o atto pubblico;
- nel caso in cui vengano indicate sedi che non siano ancora disponibili, originale o copia autentica di un documento che attesti l’impegno del proprietario o responsabile della/e struttura/e a metterla/e a disposizione.
La proposta progettuale e il preventivo dovranno essere presentati anche su supporto informatico (CD).

La documentazione, predisposta secondo le indicazioni riportate all’art. 10 dell’avviso pubblico, dovrà essere presentata, con qualsiasi mezzo inclusa la consegna a mano, al seguente indirizzo:

Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale
Servizio della governance della formazione professionale
via XXVIII febbraio, 1
09131 Cagliari

una marca da bollo per la domanda

le informazioni qui riportate descrivono sinteticamente l’intervento, ma a far fede sono esclusivamente le disposizioni dell’avviso pubblico.

Assessorato del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale
Servizio formazione
Via San Simone 60 ( piani 3° e 4°) - 09122 Cagliari
Telefono: 070/6065554
Fax: 070/6065723

torna all'inizio del contenuto