Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



IMPOSIZIONE VINCOLO PER ALTRI SCOPI: VINCOLO PROTETTIVO



 Ultimo aggiornamento: 22-02-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT449
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Regio decreto n. 3267 del 30/12/1923, art.17

La richiesta di imposizione del vincolo protettivo per i boschi deve essere inoltrata all’Ispettorato Ripartimentale C.F.V.A da un Comune, dalla Provincia stessa, da altri Enti o da privati cittadini.
L’imposizione del vincolo protettivo per i boschi può essere richiesto quando i boschi, per la loro particolare ubicazione difendono terreni e fabbricati dalla caduta di valanghe, dal rotolamento dei sassi, dal sorrenamento e dalla furia dei venti, e quando sono ritenuti utili per le condizioni igienico-sanitarie. Gli enti e i privati che promuovono l’imposizione del vincolo devono, all’atto della domanda, dimostrare di avere i mezzi sufficienti per corrispondere l’indennizzo sotto indicato L’Ispettorato Ripartimentale C.F.V.A. accerta la necessità di vincolo e con distinto e successivo
provvedimento determina le forme e le modalità del vincolo, ovvero la misura delle utilizzazioni del bosco. La decisione di imposizione del vincolo e la disciplina relativa alle utilizzazioni del bene vincolato, vengono comunicate, mediante notifica personale, alle parti interessate tra le quali è compresa quella che ha promosso la dichiarazione di vincolo.
Il Servizio Ispettorato ripartimentale entro 30 giorni invia al Sindaco, per la pubblicazione all’Albo pretorio on line del Comune, un esemplare della carta topografica con il tracciato del terreno boscato sottoposto a vincolo ed un estratto delle norme e della sua utilizzazione. Trascorsi i 15 giorni dalla pubblicazione, l’atto delle zone vincolate si intenderà definitivo.
Per la diminuzione di reddito conseguente all’imposizione del vincolo protettivo è dovuto al proprietario o possessore del bosco un indennizzo.
L’indennizzo è a carico di coloro che hanno promosso il vincolo e ne traggono vantaggio come conseguenza delle limitazioni all’uso del bene

Ufficio: Settore tecnico dell'Ispettorato ripartimentale forestale competente per territorio

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Cagliari
Via Biasi,9 - 09131 Cagliari
Telefono: 070/6066795 - 070/6064853 - 070/6064854
Fax: 070/6064812

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Iglesias
Via Canepa, 17 (ex ENAOLI) - 09016 Iglesias
Telefono: 0781 2703887
Fax: 0781/2703878

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Lanusei
Via Ilbono, 1 - 08045 Lanusei
Telefono: 0782/473965 - 3965
Fax:  3973-0782/473973

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Nuoro
Via Trieste, 44 - 08100 Nuoro
Telefono: 0784/239373
Fax: 0784/239364 - 3364

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Oristano
Via Donizetti, 15/A - 09170 Oristano
Telefono: 0783/308503
Fax: 0783/308528

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Sassari
Via Dante, 37 - 07100 Sassari
Telefono: 079/2088826
Fax: 079/277128

Servizio territoriale dell'Ispettorato ripartimentale di Tempio Pausania
Via kennedy, 1 - 07029 Tempio Pausania
Telefono: 079/679121
Fax:  079/671548

Ufficio: Urp del Servizio Ispettorato ripartimentale forestale c.f.v.a Cagliari
Via Dante, 108 - 09100 Cagliari
Telefono: 070/6067033
Fax: 070/6064812
Orari di ricevimento: Dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle 13; il martedì e il mercoledì sera dalle ore 17 alle 18

torna all'inizio del contenuto