Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Indennizzi per capi ovini e caprini abbattuti per scrapie (encefalopatia spongiforme trasmissibile)



 Ultimo aggiornamento: 31-07-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAGE456
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

La positività alla scrapie di un capo ovino o caprino morto in azienda, macellato o abbattuto perché sospetto di malattia viene accertata in prima istanza dall'Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna e viene poi sottoposta ad un ulteriore esame di conferma dal CEA (Centro di Referenza Nazionale per lo studio e le ricerche sulle encefalopatie animali e neuropatologie comparate) dell’IZSTO prima di procedere alle successive misure di risanamento. In caso di conferma da parte del CEA i campioni sono inviati all’ ISS che caratterizzerà il ceppo responsabile.

Il servizio veterinario dell'asl ASSL competente per territorio informa il Sindaco, il quale ordina in caso di conferma di focolaio l'abbattimento e la distruzione degli animali che sulla base delle valutazioni epidemiologiche potrà essere totale o selettivo rivolto ai soli soggetti geneticamente sensibili. A seguito di conferma, fatte salve le eventuali deroghe previste dalla normativa, gli animali sono abbattuti nel più breve tempo possibile e le carcasse devono essere distrutte presso uno stabilimento autorizzato a smaltire i materiali inclusi dall'art. 8 del Regolamento (CE) n. 1069/2009 (vedi sezione normativa) nella categoria 1.
In deroga all’abbattimento può essere concesso l’invio alla macellazione di tutti i capi con genotipo sensibile.

Gli indennizzi dovranno essere liquidati agli allevatori aventi diritto dall’ATS, entro e non oltre 60 giorni dal ricevimento della richiesta. Il Servizio di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione provvederà a rimborsare gli oneri relativi ai suddetti indennizzi all’ATS dietro presentazione di apposita rendicontazione, secondo le disposizioni stabilite con la nota di indirizzo operativo prot.n. 27195 del 20/11/2018.

aziende zootecniche ovine e caprine sottoposte a provvedimenti di abbattimento o invio alla macellazione di animali per presenza di encefalopatia spongiforme trasmissibile (meglio nota come scrapie)

60 giorni dalla richiesta di rimborso a cura della ATS

le aziende zootecniche interessate devono presentare all’area socio sanitaria locale (ASSL) competente per territorio la domanda di rimborso per gli animali abbattuti.

Ufficio: Azienda per la Tutela della Salute Servizi veterinari della Area Socio Sanitaria Locale (ASSL) competente per territorio

torna all'inizio del contenuto