Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Indennizzi per l'abbattimento dei capi infetti da tubercolosi o leucosi bovina e brucellosi bovina, bufalina e ovicaprina



 Ultimo aggiornamento: 31-07-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAGE458
TIPOLOGIA
Sussidi, Contributi, Agevolazioni Sussidi, Contributi, Agevolazioni
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

Nel caso in cui, a seguito degli esami effettuati nell’ambito dei Piani di sorveglianza, controllo ed eradicazione della Tubercolosi bovina. Leucosi enzootica bovina, Brucellosi bovina e bufalina e Brucellosi ovicaprina siano confermati capi positivi riscontrata la presenza di capi infetti, il Servizio veterinario della ASSL prevenzione dell'asl competente per territorio informa il Sindaco del Comune interessato.
Il Sindaco dispone con ordinanza l'abbattimento degli animali positivi i quali, entro 30 giorni, devono essere avviati ad un mattatoio pubblico o privato. alla macellazione.
Gli animali avviati al mattatoio devono essere accompagnati dal modello n. 4, con attestazione sanitaria, nel quadro E, del veterinario ufficiale dell'asl. ASSL
L'ammontare dell'indennizzo è stabilito annualmente con apposito decreto del Ministro della Salute, differenziato per categoria di animale; a tale importo deve essere sottratto il valore delle carni del capo abbattuto qualora siano idonee al consumo umano.

Gli indennizzi dovranno essere liquidati agli allevatori aventi diritto dall’ATS, entro e non oltre 60 giorni dal ricevimento della richiesta. Il Servizio di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione provvederà a rimborsare gli oneri relativi ai suddetti indennizzi all’ATS dietro presentazione di apposita rendicontazione, secondo le disposizioni stabilite con le note di indirizzo operativo prot.n. 27195 del 20/11/2018.



aziende zootecniche proprietarie di capi abbattuti perché confermati positivi per tubercolosi bovina, leucosi bovina enzootica, brucellosi bovina e bufalina e ovicaprina.

60 giorni dalla richiesta di rimborso a cura della ATS

Ufficio: Azienda per la Tutela della Salute Servizi veterinari della Area Socio Sanitaria Locale (ASSL) competente per territorio

torna all'inizio del contenuto