Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Iscrizione a ruolo dei crediti dell’Amministrazione regionale



 Ultimo aggiornamento: 04-06-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT482
TIPOLOGIA
Iscrizioni, Registri, Graduatorie Iscrizioni, Registri, Graduatorie
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

Quando l’Amministrazione regionale matura un credito nei confronti di un altro soggetto (persona fisica, giuridica o ente di fatto), il Servizio competente per materia invia al debitore una comunicazione con l’indicazione dei termini e delle modalità per effettuare il pagamento.
Sono ammesse le seguenti modalità di pagamento dei crediti regionali:
- bonifico bancario, sul conto corrente n 70673111 acceso presso la Tesoreria regionale (Banco di Sardegna) Viale Trento, 69 - 09123 Cagliari le cui coordinate bancarie sono: codice IBAN IT/72/L/01015/04999/000070673111 intestato a Regione Autonoma Sardegna. Per i versamenti in favore della Regione provenienti da banche estere si raccomanda l'utilizzo del codice BIC SWIFT: BPMOIT22; con l’indicazione della causale (numero di protocollo e data del sollecito/atto ingiuntivo ecc) preceduta dai seguenti elementi: capitolo di entrata e relativo CdR (indicati nella comunicazione al debitore);
- bollettino di conto corrente postale sul conto n. 60747748 intestato a "Regione Autonoma della Sardegna – Entrate Varie", con l’indicazione della medesima causale di cui al punto precedente, preceduta dai seguenti elementi: capitolo di entrata e relativo CdR (indicati nella comunicazione al debitore).
Il Servizio competente per materia si occupa, inoltre, di inviare eventuali solleciti di pagamento, proposte di rateizzazione ecc. Nel caso di mancato pagamento del credito regionale, il Servizio competente per materia svolge tutte le azioni necessarie alla formazione del titolo esecutivo e assegna al debitore un termine ultimo per il pagamento.
Se il debitore non paga l’importo dovuto entro il termine assegnato, il Servizio competente per materia trasmette la pratica al Servizio strumenti finanziari e gestione della Tesoreria della, che provvede alla riscossione coattiva dello stesso, attraverso il concessionario (iscrizione a ruolo del credito).
Una volta che il credito è iscritto a ruolo, il concessionario della riscossione coattiva invia al debitore la cartella di pagamento, con l’indicazione delle somme dovute e del termine per il pagamento (60 giorni). Nel caso di mancato pagamento, il concessionario procede con l’esecuzione forzata sui beni del debitore, con aggravio di costi. L’esecuzione forzata sui beni del debitore può essere realizzata tramite:
- Ipoteca sui beni immobili;
- Fermo amministrativo dei beni mobili registrati (autoveicoli, imbarcazioni ecc.);
- Espropriazione di beni e crediti (ad esempio stipendi, conti correnti ecc.).
Il mancato pagamento di un credito regionale comporta l’esclusione da qualsiasi provvidenza, agevolazione o vantaggio comunque denominato.
Il destinatario di una richiesta di pagamento da parte dell'Amministrazione regionale (avviso di pagamento, sollecito o ingiunzione di pagamento) può rivolgersi al Servizio che ha effettuato la richiesta, per ottenere informazioni e chiarimenti.

Se il destinatario della richiesta di pagamento ritiene che la somma non sia dovuta:
- può presentare una richiesta di riesame della propria posizione (istanza di autotutela) al Servizio che ha richiesto il pagamento, unitamente all'eventuale documentazione, al fine di dimostrare che la somma non è dovuta;
- in aggiunta o in alternativa alla richiesta di riesame e solo nel caso in cui abbia ricevuto un'ingiunzione di pagamento o una cartella esattoriale, può presentare ricorso all'autorità giudiziaria nei termini indicati nell'ingiunzione o nella cartella medesima.
Per qualsiasi richiesta di informazioni e chiarimenti sulla procedura di iscrizione a ruolo, o per ottenere lo sgravio di un credito iscritto a ruolo, occorre rivolgersi al Servizio.

Soggetti (persone fisiche, giuridiche o enti di fatto) che hanno maturato dei debiti nei confronti dell’Amministrazione regionale a qualsiasi titolo (rimborso o revoca di contributi, sanzioni amministrative, risarcimento danni, canoni demaniali o di locazione ecc.)

90 giorni dal ricevimento della richiesta D.G.R. n.8/42 del 19/02/2019

Assessorato della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio
Direzione generale dei Servizi finanziari
Servizio strumenti finanziari
Ufficio: Dott.ssa Angela Maria Dedola
Via Cesare Battisti s.n. - 09123 Cagliari
Telefono:  070/6065464
Fax: Fax 070/6065789

torna all'inizio del contenuto