Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :

 



ISCRIZIONE AL REGISTRO REGIONALE DELLE GUIDE TURISTICHE



 Ultimo aggiornamento: 24-08-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoN.A.
TIPOLOGIA
Iscrizioni, Registri, Graduatorie Iscrizioni, Registri, Graduatorie
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Legge regionale n. 20 del 18/12/2006

La guida turistica nel corso di visite guidate illustra, per professione, opere d'arte, gallerie, musei, mostre, monumenti, scavi archeologici, complessi architettonici, urbanistici, città ed insediamenti umani, beni demo-etno-antropologici e quant'altro sia testimonianza di una civiltà, evidenziandone le caratteristiche artistiche, storiche e monumentali. Per esercitare la professione di Guida turistica è necessario iscriversi nel registro professionale tenuto dall'Assessorato regionale del Turismo.

In base alla Legge regionale 1/2018, articolo 6, comma 25, a far data dal 21 febbraio 2018, (in attesa della definizione di standard professionali e formativi omogenei per tutto il territorio nazionale da parte dei competenti organi dello Stato) NON potranno più essere presentate pratiche di abilitazione alla professione di Guida turistica. Eventuali pratiche che perverranno ai SUAPE comunali a decorrere dalla suddetta data non saranno ritenute ammissibili.

Si precisa inoltre che sulla base della Legge 97/2013, articolo 3 l'abilitazione alla professione di Guida turistica e' valida su tutto il territorio nazionale.

Requisiti soggettivi minimi:
- maggiore età;
- cittadinanza italiana o di altro paese membro dell'Unione europea (sono equiparati i cittadini extracomunitari in regola con le leggi dello Stato);
- godimento dei diritti civili;
- idoneità psico-fisica all'esercizio della professione.

Requisiti abilitativi minimi per l'accesso alla professione:
- laurea almeno triennale in discipline attinenti alle materie turistiche, umanistiche e storico-artistiche ed architettoniche, più tre mesi effettivi, anche non continuativi, di tirocinio operativo certificato in Sardegna, avente ad oggetto attività connesse al patrimonio storico-archeologico-monumentale della Sardegna. La certificazione di tirocinio deve essere rilasciata da associazioni, enti o società pubbliche o private che erogano servizi turistici e/o culturali o da guide professionistiche abilitate ed iscritte nei registri e deve attestare la pratica dell’attività di guida per il periodo indicato nonché almeno dieci prestazioni di guida in affiancamento alla guida professionista.

I titolari di diploma di scuola media superiore con almeno un anno, anche non continuativo, di comprovata esperienza nel settore, possono esser iscritti nel registro delle guide turistiche previo superamento di un esame bandito ogni due anni con decreto dell'Assessore regionale competente per materia.

I soggetti che possiedono i requisiti soggettivi e abilitativi minimi possono presentare le richieste di iscrizione in qualunque momento dell'anno alla segreteria della Provincia competente per territorio.

I soggetti che possiedono i requisiti soggettivi e abilitativi minimi possono presentare le richieste di iscrizione in qualunque momento dell'anno alla segreteria della Provincia competente per territorio.

Prorogata al 20 febbraio 2018 l'abilitazione alla professione di guida turistica. La proroga è stata stabilita con Legge regionale n. 1 del 11.01.2018, art. 6, comma 25.

Pertanto l'art. 1 comma 24 della legge regionale 23/2017 che aveva stabilito a partire dal 5 dicembre 2017 la sospensione della legge regionale 20/2006 in merito alle abilitazioni all'esercizio della professione di guida turistica è così sostituito:" Nelle more della definizione di standard professionali e formativi omogenei per tutto il territorio nazionale e fatte salve le domande di iscrizione presentate entro il 20 febbraio 2018, è sospesa l'applicazione degli articoli 5 e 6 della legge regionale 18 dicembre 2006, n. 20 (Riordino delle professioni turistiche di accompagnamento e dei servizi), nella parte in cui disciplinano i requisiti abilitativi per l'accesso alla professione di guida turistica e l'iscrizione al relativo registro regionale."


A fronte di tutto ciò, si comunica che è possibile presentare presso il proprio Comune di riferimento (per il tramite del SUAPE), le dichiarazioni autocertificative di abilitazione alla professione di Guida Turistica .
Inoltre si precisa che, le pratiche presentate dal 5 dicembre 2017 all' 11 gennaio 2018 verranno istruite e non rigettate, mentre quelle presentate ed eventualmente già rigettate, dovranno essere ripresentate dagli interessati.

Riguardo le tempistiche di presentazione delle domande, si rende noto che dal 21 febbraio 2018 NON potranno più essere presentate pratiche di abilitazione alla professione di Guida Turistica, qualora si presentassero,non saranno ritenute ammissibili per le motivazioni precedentemente indicate.

Documentazione per l'iscrizione senza bando:
- domanda di iscrizione da presentare alla segreteria dei registri istituita presso ciascuna Provincia.

Documentazione relativa al bando di concorso:
- domanda di ammissione al concorso e atti volti a dimostrare il possesso dell'esperienza o titoli, secondo come previsto dal relativo bando;
- fotocopia del documento d'identità;
- copia del versamento dei diritti di istruttoria se dovuti alla segreteria dei registri delle province competenti per territorio.
La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata alla segreteria dei registri della Provincia competente per territorio (provincia di residenza del candidato) e dovrà indicare sulla busta la dicitura "Concorso per guida turistica" ovvero “Esame integrativo Guida Turistica”.
L'esame integrativo guida turistica perchè possono partecipare al concorso anche coloro che sono già abilitati alla professione di guida turistica in altre regioni italiane o paesi dell'Unione europea.

La Provincia applicherà a ciascuna domanda di iscrizione il corrispondente dei diritti di segreteria secondo le disposizioni del proprio regolamento (per maggiori informazioni contattare la Provincia di residenza)

Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Direzione generale del turismo, artigianato e commercio
Servizio gestione offerta del territorio
Ufficio: Gli interessati all'iscrizione devono rivolgersi alla Provincia competente per territorio

torna all'inizio del contenuto