Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Misure di sostegno all'attivita' di impresa nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati - bando 2013



 Ultimo aggiornamento: 13-11-2013

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoIMP510
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Il Bando prevede due momenti distinti per l’individuazione dei beneficiari:
il primo, propedeutico e vincolante, è costituito dalla presentazione della Manifestazione di Interesse (MI) che si conclude con la formazione degli elenchi delle iniziative ammesse ai Bandi Territoriali e ai Bandi Regionali; il secondo, è costituito dalla presentazione della Domanda di accesso alle suddette misure di sostegno all’attività di impresa previste dai Bandi Territoriali.

Nella prima fase tutte le imprese interessate, esistenti o in via di costituzione, che intendono partecipare ad un progetto di sviluppo locale, devono proporre la manifestazione di interesse, propedeutica e necessaria, per presentare il piano aziendale (di sviluppo o di potenziamento o di creazione d’impresa).

Le imprese che hanno presentato le Manifestazioni di interesse (MI) coerenti con gli obiettivi prioritari del PSL, per poter beneficiare delle agevolazioni nel bando territoriale (Strumenti Territoriali) oppure ottenere la “priorità” nell'avvio a istruttoria nelle procedure a sportello o la “premialità” - intesa come maggiorazione di punteggio nelle procedure a graduatoria - nella partecipazione ai Bandi Regionali (Strumenti Regionali) dovranno, successivamente, confermare il proprio Piano Aziendale attraverso la presentazione della domanda.

Al momento sono in fase di attuazione 5 PSL ai quali è possibile partecipare, che interessano gli ambiti territoriali di seguito elencati:
1. PSL La Maddalena, che include l’area di crisi di La Maddalena (1 comune coinvolto);
2. PSL Porto Torres, che include l’area di crisi di Porto Torres (7 comuni coinvolti);
3. PSL Sardegna Centrale Nuorese, che include le aree di crisi di Ottana, Pratosardo, Siniscola e Tossilo (50 comuni coinvolti);
4. PSL Sardegna Centrale Oristano, che include l’area di crisi di Oristano (45 comuni coinvolti);
5. PSL Marmilla, che include il territorio svantaggiato della Marmilla (18 comuni coinvolti);
6. PSL Sulcis- Iglesiente, Area di crisi di Portovesme.

Per accedere alla procedura di presentazione della Manifestazione di Interesse (MI) e, successivamente, presentare la domanda sui bandi territoriali o regionali, il rappresentante dell’impresa deve registrarsi, come utente, sul sistema di identity management (IDM) della Regione Autonoma della Sardegna. L’utente IDM può selezionare il profilo con il quale intende operare o crearne uno nuovo attraverso la procedura di accreditamento disponibile sull’apposita piattaforma informatica, anche da parte di soggetti non costituiti o di imprese non ancora iscritte al registro delle imprese.

È ammessa la presentazione di una sola manifestazione di interesse per ciascun soggetto proponente, salvo il caso di contestuale partecipazione in forma aggregata. I soggetti proponenti che hanno validamente presentato la manifestazione di interesse saranno inseriti in due distinti elenchi di iniziative coerenti:
i. l’Elenco delle iniziative ammesse a presentare la domanda sui bandi territoriali, articolato per area di crisi o territorio svantaggiato, costituito dalle MI che propongono un Piano Aziendale (di potenziamento o di creazione d’impresa) con spese (costi) ammissibili ad agevolazione da 25.000 e fino a 600.000 euro;

ii. l’Elenco delle iniziative ammesse a beneficiare della priorità o della premialità per la Domanda da presentare sui Bandi Regionali, costituito dalle MI che propongono un Piano di Sviluppo Aziendale con spese (costi) ammissibili ad agevolazione oltre i 600.000 euro e entro i massimali previsti dai singoli Bandi.

L’approvazione della graduatoria delle manifestazioni di interesse coerenti viene effettuata dall’Amministrazione regionale, entro i 15 giorni successivi alla scadenza del termine di presentazione.

Entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria delle Manifestazioni di Interesse coerenti, si avvia la fase successiva di selezione dei soggetti beneficiari e valutazione dei piani presentati, che possono concorrere alla fruizione delle risorse messe a disposizione sui Bandi Territoriali. Tutte le iniziative inserite nell’elenco delle iniziative coerenti potranno presentare la Domanda sui Bandi Territoriali.

Successivamente, le imprese, per poter beneficiare della concessione delle agevolazioni sugli strumenti territoriali devono presentare la domanda con i relativi allegati, sempre tramite la piattaforma informatica, entro 60 giorni successivi all’apertura dei termini che verrà effettuata con apposito avviso.

Soggetti proponenti
Possono presentare la manifestazione di interesse le imprese esistenti o in via di costituzione che, in forma singola o associata, intendono realizzare nei comuni e nelle localizzazioni individuate nel Progetto di riferimento (PFSL), un piano di sviluppo o di potenziamento o un piano per la creazione d’impresa.
I Soggetti proponenti la Manifestazione di Interesse per beneficiare delle misure a sostegno dell’attività di impresa devono essere:
a) Imprese Micro, Piccole e Medie (MPMI) o aggregazioni di imprese che intendono realizzare un Piano per il potenziamento o la creazione di impresa (Strumenti Territoriali). Qualora il soggetto proponente sia un’aggregazione, quest’ultima dovrà essere composta in misura pari o superiore ai 2/3 da MPMI localizzate nel PSL. Per la parte eccedente i 2/3, è ammessa la presenza nell’aggregazione di MPMI esterne all’area di intervento ma direttamente integrate nella filiera, qualora il Piano sia riferibile all’ambito “Agroalimentare”. E’ ammessa, inoltre sempre per la parte eccedente i 2/3, la presenza di Grandi imprese qualora svolgano un ruolo funzionale nell’ambito dell’aggregazione;
b) Imprese che intendono beneficiare della priorità o premialità nelle procedure di selezione degli strumenti di agevolazione regionali, ferme restando le limitazioni previste dalle specifiche Direttive e Bandi (Strumenti Regionali).

Soggetti beneficiari e condizioni di ammissibilità
Possono beneficiare delle misure a sostegno dell’attività d’impresa previste dai PFSL, le imprese (Micro, Piccole e Medie) o le Reti di imprese che hanno presentato, secondo quanto disciplinato nel presente Bando, la Manifestazione di Interesse valutata coerente e che intendono realizzare un Piano per il potenziamento o la creazione di impresa, con costi ammissibili fino ad un massimale di 600.000 euro.
I soggetti ammissibili alle agevolazioni previste per i PSL sono le imprese operanti nei settori di attività indicati nell’Allegato 4 del bando relativo alla manifestazione di interesse (consultabile alla voce normativa), che intendono realizzare Piani di cui ai punti precedenti. In particolare sono Soggetti beneficiari (a) le Micro, Piccole e le Medie imprese (MPMI) e le aggregazioni di imprese localizzate nel PSL e, quando partecipano in aggregazione (b) con le MPMI:
I. le Grandi Imprese, limitatamente alla quota parte del Piano presentato dall’aggregazione (ferme restando le limitazioni previste dagli specifici regimi di aiuto);
II. le micro, piccole e medie imprese (MPMI) esterne all’area di intervento ma direttamente integrate nella filiera agroalimentare, limitatamente alla quota parte del Piano presentato dall’aggregazione.
Sono, inoltre, Soggetti beneficiari, gli Organismi di ricerca (c) ma limitatamente al Piano di innovazione Aziendale e solo quando presentato congiuntamente con un soggetto di cui alla precedente lettera

-Turismo: ricettività alberghiera ed extra-alberghiera, ristorazione, servizi turistici, servizi di trasporto, servizi culturali;
-Agroalimentare: produzioni agroalimentari e servizi di distribuzione;
-Manifatturiero: attività manifatturiere, estrattive e di servizi localizzate prioritariamente nelle aree attrezzate;
-Produzioni tipiche locali: manifattura di produzioni tipiche locali
-Blue economy: cantieristica da diporto e servizi connessi alla nautica nei comuni del PSL di Porto Torres;
-Economia del mare: cantieristica da diporto e servizi connessi alla nautica nel PSL di La Maddalena;
-Green economy: filiera della chimica verde e prodotti e tecnologie per l’ambiente (bonifiche ambientali) nei comuni del PSL di Porto Torres
-Settori tradizionali: edilizia e materiali da costruzione, produzioni artigianali e artigianato artistico.
L'ambito ammesso varia a seconda dell'aria di crisi di riferimento e del relativo PSL: La Maddalena, Porto Torres, Sardegna centrale - Ottana, Pratosardo, Siniscola e Tossilo, Sardegna centrale-Oristano e Marmilla.

L’approvazione della graduatoria delle Manifestazioni di Interesse coerenti viene effettuata dall’Amministrazione regionale, entro i 15 giorni successivi alla scadenza del termine di presentazione della procedura on line.

Le manifestazioni di interesse vanno presentate entro le ore 20 del 15 ottobre 2013

Presentazione della manifestazione di interesse tramite procedura on -line

Il beneficiario deve apportare un contributo finanziario pari ad almeno al 25% dei costi ammissibili in una qualsiasi forma priva di sostegno pubblico, attraverso risorse proprie o anche mediante finanziamento esterno. Detto contributo, obbligatorio nella misura suddetta per gli investimenti a finalità regionale, è verificato in riferimento all’intero Piano. Fanno eccezione le spese per formazione e innovazione qualora per la tipologia del soggetto sia possibile concedere un’intensità di aiuto superiore al 75%.

1 - Investimenti produttivi
2 - Servizi reali
3 - Programmi di innovazione
4 - Programmi di formazione

Spese ammesse:
1 - Investimenti produttivi (IP)
2 - Servizi reali (SR)
3 - Programmi di innovazione (I)
4 - Programmi di formazione (F)
5 – Alcune tipologie di spese di gestione (SG)

Ufficio: Bic SardegnaSpa
via Cesare Battisti 14
Telefono: 070278088
Orari di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 17.30

torna all'inizio del contenuto