Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



SAREMAR 2018



 Ultimo aggiornamento: 05-02-2020

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT5301
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

AVVISO PUBBLICO LAVORATORI EX SAREMAR

Misure di tutela e politica attiva del lavoro a supporto dei lavoratori espulsi dai processi produttivi ex SAREMAR già occupati in continuità di rapporto di lavoro, ruolo organico e turno particolare e gli operatori delle biglietterie in continuità di rapporto di lavoro impiegati nei servizi accessori esterni alla SAREMAR in situazione di ridotta occupazione in attuazione della L.R. n. 19 del 12 giugno 2018 e delle DGR n. 38/10 del 24.07.2018 e n. 48/38 del 02.10.2018

lavoratori espulsi dai processi produttivi ex SAREMAR già occupati in continuità di rapporto di lavoro, ruolo organico e turno particolare e gli operatori delle biglietterie in continuità di rapporto di lavoro impiegati nei servizi accessori esterni alla SAREMAR

tutti gli altri

a.1) essere stati lavoratori SAREMAR licenziati a seguito della cessazione della società e avere perso la condizione di continuità del rapporto di lavoro (marittimi in continuità di rapporto di lavoro- CRL, Ruolo organico - R.O e turno particolare- TP)
oppure
a.2) essere stati operatori delle biglietterie in continuità di rapporto di lavoro impiegati nelle società che svolgevano servizi accessori esterni alla SAREMAR cessati dal rapporto di lavoro a seguito della cessazione della società;
b) trovarsi in una situazione di “ridotta occupazione” ossia non avere lavorato per un periodo di tempo superiore ai 6 mesi nell’arco temporale compreso tra il 01 aprile 2016 e il 31 maggio 2018 (ossia più di 182 giorni di calendario complessivi).
c) essere residenti in Sardegna
NB Sono esclusi dal requisito della residenza in Sardegna coloro che presentano richiesta di contributo una tantum, purché il cambio di residenza sia avvenuto successivamente alla data del 31.03.2018, in quanto, come precisato dalla DGR 48/38 anche i lavoratori che hanno spostato la res idenza fuori della Sardegna in cerca di nuova occupazione a seguito della cessazione della SAREMAR (31.03.2018) hanno il diritto ad essere indennizzati per la mancata ricollocazione.

il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante

12/10/2018 – 31/10/2018 poi prorogato dal 19/12/2018 al 15/01/2019

per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza e' prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonche' gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalita' di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze)
autocertificazione, copia del documento di identità

€ 2.500.000,00

Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL)
Direzione generale
Servizio politiche a favore di soggetti a rischio di esclusione
Ufficio: Ufficio relazione con il pubblico
Via Is Mirrionis, 195 Cagliari
Telefono: 070/6068058
Fax: 070/6067968
Orari di ricevimento: Informazioni e chiarimenti relativi all’Avviso potevano essere richiesti al Centro per l’impiego di appartenenza del lavoratore e all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) dell’ASPAL, via Is Mirrionis, 195, Cagliari, tel. 0706067039 dal lunedì al venerdì, dalle ore 11:00 alle ore 13:00, e al pomeriggio nei giorni di martedì e mercoledì dalle ore 16:00 alle ore 17:00, e-mail agenzialavoro.urp@regione.sardegna.it.

torna all'inizio del contenuto