Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



PREDISPOSIZIONE DEL PIANO FAUNISTICO VENATORIO REGIONALE



 Ultimo aggiornamento: 12-05-2015

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT538
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Il piano faunistico-venatorio regionale, ancora in fase di elaborazione, è formato mediante il coordinamento dei piani faunistico-venatori provinciali ed è finalizzato alla conservazione delle effettive capacità produttive ed al contenimento naturale delle specie carnivore e delle altre specie, nonchè al conseguimento della densità ottimale ed alla sua conservazione mediante la riqualificazione delle risorse ambientali e la regolamentazione del prelievo venatorio. Individua, tenendo conto della pianificazione territoriale e della pianificazione faunistico - venatoria in atto, gli areali delle singole specie selvatiche, lo stato faunistico e vegetazionale degli habitat, verifica la dinamica delle popolazioni faunistiche, ripartisce il territorio secondo le diverse destinazioni e individua gli interventi volti al miglioramento della fauna e degli ambienti.
L'Assessorato regionale della Difesa dell'ambiente trasmette alle province i criteri di omogeneità, congruenza per la predisposizione della pianificazione faunistico-venatoria e lo schema di piano provinciale come risultanti dalla pianificazione faunistico-venatoria attuata dalla Regione.
Le province entro 120 giorni dal ricevimento degli atti, formulano le proprie proposte in ordine alla definizione del piano.
In caso di inerzia da parte delle province nella formulazione delle proposte dei piani faunistico venatori provinciali, la Giunta regionale, su proposta dell'Assessore della Difesa dell'ambiente, nomina un commissario per la predisposizione delle proposte di piano.
L'Assessore regionale della Difesa dell'ambiente, entro 30 giorni dal ricevimento delle proposte delle province, elabora, avvalendosi dell'Istituto regionale per la fauna selvatica e sentito il parere del Comitato faunistico regionale, la proposta di piano regionale faunistico venatorio.
Il piano regionale faunistico-venatorio è approvato con decreto del Presidente della Giunta regionale, previa deliberazione della Giunta medesima, sentito il parere della Commissione consiliare competente in materia.
L'atto conclusivo è costituito dal decreto del Presidente della Giunta regionale che approva il piano faunistico - venatorio regionale di durata quadriennale.
I tempi previsti dalla legge non sono stati rispettati a causa della mancata approvazione da parte delle province, dei loro piani provinciali faunistici e del mancato provvedimento di nomina dei Commissari straordinari, da parte dell'Assessore della Difesa dell'ambiente.

Atto di pianificazione: entro 180 giorni dall'approvazione Legge regionale 23/98

Assessorato della difesa dell'ambiente
Servizio tutela della natura e politiche forestali
Via Roma, 80 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6065760
Fax: 070/6062765

torna all'inizio del contenuto