Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



RICONOSCIMENTO DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA CARCIOFO SPINOSO DI SARDEGNA



 Ultimo aggiornamento: 02-08-2011

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoIMP587
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

La denominazione d'origine protetta (DOP) Carciofo spinoso di Sardegna è riservata ai carciofi in possesso delle seguenti caratteristiche fisiche:
- forma (capolino conico allungato mediamente compatto);
- colore verde con ampie sfumature violetto-brunastre;
- presenza di spine di colore giallo nelle brattee;
- struttura del gambo (parte interna poco fibrosa, tenera ed edibile);
- parte effettivamente consumabile non inferiore al 30% del peso del capolino fresco.

Gli operatori che intendono aderire al sistema di riconoscimento della DOP Carciofo spinoso di Sardegna devono presentare a Laore la domanda di adesione al sistema dei controlli. Laore, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione, valuterà la documentazione pervenuta e, entro 60 giorni dalla presentazione della domanda completa in tutte le sue parti, disporrà le verifiche ispettive. Se nel corso delle verifiche ispettive non si rileveranno irregolarità, l'operatore, alla prima riunione utile del Comitato di certificazione, è proposto per l'iscrizione nell'elenco degli operatori del Carciofo spinoso di Sardegna DOP e, conseguentemente, per l'autorizzazione alla produzione e all'uso del marchio. L'iscrizione è comunicata all'operatore interessato.

Gli operatori possono recedere dal sistema dei controlli in qualsiasi momento, per cessata attività o altra motivazione, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o altro mezzo equivalente, entro 5 giorni dal verificarsi dell'evento. In assenza di formale notifica di recesso, l'adesione degli operatori si considera valida anche per le successive campagne produttive. Gli operatori che comunicano l'intenzione di recedere dal sistema sono cancellati dall'elenco dei soggetti riconosciuti.
Eventuali variazioni dei dati riportati nella domanda di adesione devono essere comunicate a Laore entro 5 giorni dal loro verificarsi.

Produttori agricoli, condizionatori e confezionatori che intendono accedere al sistema di controllo e certificazione della denominazione di origine protetta Carciofo spinoso di Sardegna.

30 giugno di ogni anno

- domanda di adesione al sistema dei controlli (modello MdA);
- certificato di iscrizione alla Camera di Commercio e/o estremi Registro imprese REA;
- fotocopia di un documento d'identità valido del rappresentante legale;
- contratto di certificazione.

In relazione alle diverse tipologie di operatore, al modello MdA deve essere allegato:

Produttori agricoli
- dichiarazione dei quantitativi stimati di prodotto annualmente destinato alla
produzione di carciofo spinoso di Sardegna DOP;
- elenco dei terreni utilizzati per la coltivazione, completo dei dati relativi agli estremi catastali e alle superfici e stima dei quantitativi che si prevede di produrre (n. di capolini).

Condizionatori e Confezionatori:
- descrizione degli impianti e dei locali di lavorazione e condizionamento
corredata di planimetrie;
- autorizzazioni sanitarie.

Tariffa di ingresso (quota fissa da pagare entro 30 giorni dall'inserimento nell'elenco degli operatori della DOP e quota variabile da pagare entro 90 giorni dalla raccolta e/o lavorazione dei capolini certificati)
- produttori agricoli, quota fissa 20 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini*
- condizionatori, quota fissa 100 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini
- confezionatori, quota fissa 100 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini

Tariffa annuale di mantenimento (da pagare entro il 30 giugno di ogni anno)
- produttori agricoli, quota fissa 20 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini
- condizionatori, quota fissa 100 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini
- confezionatori, quota fissa 100 euro – quota variabile 0,0005 euro per n. capolini

Ufficio: Laore Sardegna - Autorità pubblica di controllo
Via Caprera n. 8 - Cagliari
Fax: fax 070 6026 2322 - 070 6026 2321

Ufficio: Referenti: Maurizio Pellegrini - tel. 070 6026 2304; Antonietta Perino - tel. 070 6026 2146.

torna all'inizio del contenuto