Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



RILEVAZIONE DEI DATI STATISTICI RELATIVI ALLE ATTIVITA' MINERARIE DI PRIMA CATEGORIA



 Ultimo aggiornamento: 25-05-2020

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoAMB616
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

La Regione cura la raccolta dei dati statistici relativi alle attività estrattive minerarie di prima categoria.

I titolari di concessioni minerarie, permessi di ricerca mineraria ed autorizzazioni di indagini minerarie devono trasmettere all’Assessorato dell'Industria - Servizio delle attività estrattive e recupero ambientale i dati statistici relativi alle attività minerarie svolte.
Le rilevazioni statistiche che devono essere effettuate sono di due tipi: una con cadenza mensile e l’altra annuale.

I dati raccolti sono utilizzati dal Servizio per una serie di attività quali, ad esempio:
- rilevare i livelli di produzione ed il numero di lavoratori occupati nel settore;
- effettuare il controllo sulla regolare esecuzione dei progetti autorizzati e sul buon governo delle miniere;
- esercitare le funzioni ispettive e di polizia mineraria;
- effettuare le verifiche sull'applicazione delle norme per la tutela e la salute dei lavoratori nelle industrie estrattive; - verificare ed applicare le sanzioni sulle attività abusive;
- verificare e controllare le attività di chiusura e la messa in sicurezza e riabilitazione ambientale di miniere dismesse;
- curare la tenuta e l'aggiornamento dell'atlante sui titoli minerari;
- effettuare le riscossioni sui canoni minerari e gestire i fondi per la riabilitazione ambientale ed il recupero di compendi immobiliari ex minerari.

In caso di mancata trasmissione dei dati statistici saranno applicate le misure previste dalla normativa di settore.

Imprese e singoli imprenditori che svolgono attività estrattive minerarie di prima categoria (vedi note)

Essere titolari di concessioni minerarie, permessi di ricerca mineraria o autorizzazioni di indagini minerarie

Statistica annuale: entro e non oltre il mese di gennaio dell'anno successivo a quello per cui si deve effettuare la rilevazione statistica.
Per l’anno 2006 la statistica mineraria annuale dovrà essere presentata entro 30 giorni dal ricevimento della circolare n. 8307 del 21/06/2007 (vedi normativa).

Statistica mensile: entro e non oltre il giorno 15 del mese successivo a quello per cui si deve effettuare la rilevazione statistica.

Per la rilevazione statistica mineraria annuale:
- modulo compilato sul modello predisposto dall’Assessorato dell’Industria e firmato dal titolare dell’impresa;
- certificazioni ambientali possedute;
- cartografia;
- piani di miniera relativi ai lavori effettuati nell’anno e a quelli da effettuare;
- programmi ed investimenti futuri;
- nel caso in cui l’intestatario del titolo minerario svolga attività di impresa, copia conforme all’originale del bilancio economico annuale consuntivo;
- ulteriore documentazione eventualmente richiesta dal Servizio attività estrattive.

Per la rilevazione statistica mineraria mensile:
- modulo compilato sul modello predisposto dall’Assessorato dell’Industria e firmato dal titolare dell’impresa;
- certificazione ambientali possedute;
- ulteriore documentazione eventualmente richiesta dal Servizio attività estrattive.

Sia per la rilevazione annuale che per quella mensile la documentazione dovrà essere inviata, tramite raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo:
Servizio attività estrattive
presso Assessorato dell’Industria
viale Trento, n. 69
09123 Cagliari

Le attività di ricerca e coltivazione di sostanze minerali e delle energie del sottosuolo, industrialmente utilizzabili, si distinguono in due categorie: miniere e cave.
Appartengono alla prima categoria la ricerca e la coltivazione delle seguenti sostanze ed energie:
a) minerali utilizzabili per l'estrazione di metalli, metalloidi e loro composti, anche impiegati direttamente;
b) grafite, combustibili solidi, liquidi e gassosi, rocce asfaltiche e bituminose;
c) fosfati, sali alcalini e magnesiaci, allumite, miche, feldspati, caolino e bentonite, terre da sbianca, argille per porcellana e terraglia forte, terre con grado di refrattarietà superiore a 1.630 gradi centigradi;
d) pietre preziose, granati, corindone, bauxite, leucite, magnesite, fluorina, minerali di bario e di stronzio, talco, asbesto, marna da cemento, pietre litografiche;
e) sostanze radioattive, acque minerali e termali, vapori e gas.
(Normativa di riferimento: regio decreto n. 1443/1927, art. 2)

Assessorato dell'industria
Direzione generale dell'industria
Servizio attività estrattive e recupero ambientale
Via XXIX Novembre 1847, 23 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6062216
Fax: 070/6062092

torna all'inizio del contenuto