Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Assegnazione degli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale (118)



 Ultimo aggiornamento: 30-04-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT75
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

-

L’Assessorato dell'Igiene e sanità e dell'assistenza sociale pubblica sul Buras l'elenco degli incarichi vacanti di emergenza sanitaria territoriale 118, individuati e comunicati dalle aziende sanitarie locali (asl) al 1° marzo e al 1° settembre di ogni anno.

I medici interessati devono presentare all'Assessorato, entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’elenco, la domanda di assegnazione dell’incarico o di trasferimento per uno o più dei posti disponibili.
Per prima cosa, il competente Servizio dell’Assessorato procederà alle convocazioni per l'assegnazione delle sedi per trasferimento, sulla base dell'anzianità di servizio, determinata sommando l’anzianità totale di servizio effettivo nell’emergenza sanitaria territoriale e l’anzianità di servizio effettivo nell’incarico di provenienza, anche se già computata nella prima. In caso di parità, prevarranno la minore età, il voto di laurea e l’anzianità di laurea.
I trasferimenti sono possibili fino alla concorrenza di un terzo dei posti disponibili in ciascuna azienda: in caso di disponibilità di un solo posto, questo sarà utilizzato per i trasferimenti.
Successivamente, il Servizio procederà alle convocazioni per le assegnazioni ai medici non ancora titolari di incarico a tempo indeterminato, secondo l’ordine della graduatoria, stabilita tenendo conto dei punteggi riportati nella graduatoria unica regionale per la medicina generale, valida per l'anno di riferimento.
Nell’assegnazione sarà data priorità ai medici che:
- siano già titolari di incarico a tempo indeterminato per il servizio di continuità assistenziale presso la stessa azienda;
- siano già titolari di incarico a tempo indeterminato per il servizio di continuità assistenziale in ambito regionale. Tra questi medici saranno preferiti quelli residenti nell’ambito dell’azienda da almeno un anno antecedente alla data di pubblicazione dell’incarico vacante;
- siano residenti nell’ambito dell’azienda da almeno un anno antecedente alla data di pubblicazione dell’incarico vacante.

I medici saranno convocati per l'assegnazione presso la sede indicata dall'Assessorato. La mancata presentazione costituirà rinuncia all'incarico. Il medico oggettivamente impossibilitato a presentarsi alla convocazione potrà dichiarare la propria accettazione, indicando l'ordine di priorità per l'accettazione tra gli incarichi per i quali ha concorso: in tal caso, gli sarà attribuito il primo disponibile.

Gli atti relativi alle assegnazioni saranno successivamente trasmessi alle asl di destinazione, che completeranno la procedura per il conferimento dell’incarico e instaureranno i rapporti di lavoro con i medici.

- medici già titolari di incarico di emergenza sanitaria territoriale a tempo indeterminato, che desiderano trasferirsi in altra sede;
- medici inseriti nella graduatoria unica regionale per la medicina generale valida per l'anno al quale si riferiscono le assegnazioni.

Possono concorrere all’assegnazione degli incarichi per trasferimento i medici che:
- siano già titolari dell’incarico in una sede della Regione Sardegna da almeno un anno;
- siano già titolari di incarico in una sede di altra Regione da almeno due anni. Per tali medici non è necessario aver richiesto l'inserimento nella graduatoria unica della Regione Sardegna.
Nel conteggio dell’anzianità di servizio gli incarichi a tempo determinato saranno riconosciuti pari a quelli a tempo indeterminato.

Possono, invece, partecipare all’assegnazione degli incarichi vacanti tramite graduatoria i medici che siano già inseriti nella graduatoria unica regionale valida per l'anno al quale si riferiscono le assegnazioni e che siano in possesso dei requisiti necessari per le attività di emergenza sanitaria territoriale.

In entrambi i casi, è richiesto l’attestato di idoneità rilasciato in seguito alla frequenza dell’apposito corso di formazione.

quindici giorni dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Sardegna dell’elenco degli incarichi vacanti.

- domanda di trasferimento o di assegnazione di nuovo incarico tramite graduatoria, completa di marca da bollo;
- dichiarazioni sostitutive che attestino il possesso dei requisiti;
- fotocopia di un documento di identità.

La documentazione dovrà essere compilata sui modelli disponibili nella sezione modulistica e inviata, tramite raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo:

Assessorato regionale dell'Igiene e sanità e dell’assistenza sociale
via Roma, 223
09123 Cagliari

o a mezzo PEC all'indirizzo : san.dgsan@pec.regione.sardegna.it

una marca da bollo da 16 euro per la domanda

Assessorato dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale
Servizio promozione e governo delle reti di cure
Ufficio: Settore assistenza sanitaria territoriale e materno-infantile
Via Roma, 223 - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6065372

torna all'inizio del contenuto