Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



ATTIVITA' DEL BED AND BREAKFAST



 Ultimo aggiornamento: 07-02-2019

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoCIT84
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Esercizio saltuario di alloggio e prima colazione

Il Bed and Breakfast è l'attività di ospitalità esercitata da persone fisiche esclusivamente in forma occasionale nella casa di residenza anagrafica da parte di coloro che vi abitano.
Non è consentito somministrare cibi o bevande oltre la prima colazione.
Il servizio deve essere esercitato avvalendosi della normale organizzazione familiare, senza la fornitura di servizi aggiuntivi, e in ogni caso, senza organizzazione in forma d'impresa.
Non è più previsto un periodo di chiusura nell'arco dell'anno.

Il servizio di alloggio può essere fornito in non più di 3 camere, le quali devono avere le seguenti dimensioni:
⦁ 9 mq di superficie minima per la camera singola;
⦁ 14 mq di superficie minima per la camera doppia;
⦁ 4 mq di incremento di superficie per ogni ulteriore posto letto;
Il numero massimo di posti letto per camera è di quattro.
Nella camera doppia o singola può essere aggiunto un letto per camera in caso di ospiti minori di 12 anni, senza l’incremento di superficie di mq 4.
Il numero dei locali adibiti all'attività ricettiva va considerato al netto di quelli necessari per la dimora abituale dei residenti.

L'esercizio deve avvenire nel rispetto delle norme in materia edilizia, urbanistica, pubblica sicurezza, igiene e sanità, e deve rispettare la destinazione d'uso dei locali.

I soggetti interessati a svolgere l’attività di B&B devono rivolgersi al Suape (Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia) del Comune competente per territorio per comunicare l’inizio di attività, attraverso la presentazione di una “dichiarazione autocertificativa” (modello da presentare: F-46) secondo le norme stabilite dalla L.R.24/2016 e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n.10/13 del 27.02.018.
Il Suape trasmette la “dichiarazione autocertificativa” di inizio attività all’Assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio il quale procederà all’iscrizione del B&B nell’apposito Registro regionale e all’attribuzione di un codice identificativo numerico (“codice IUN”) al B&B.
Il Suape, all’atto della presentazione della pratica rilascia una ricevuta automatica che ne attesta la presentazione e la presa in carico da parte del sistema. La ricevuta automatica, unitamente alla dichiarazione autocertificativa ed ai suoi allegati costituisce, a decorrere dalla data di presentazione (ossia a “zero giorni”), il titolo abilitativo per potere esercitare l’attività.

Si precisa infine che i B&B (al pari di tutte le altre strutture ricettive) sono soggetti a:
-obbligo di COMUNICAZIONE alla QUESTURA (articolo 109 del TULPS) da rendersi per via telematica attraverso il "portale alloggiati". Le credenziali di accesso si chiedono alla Questura competente per territorio. Info: http://alloggiatiweb.poliziadistato.it/PortaleAlloggiati/);
-obbligo di COMUNICAZIONE del movimento degli ospiti a fini STATISTICI alla REGIONE. Tale comunicazione è resa obbligatoria dal programma statistico nazionale e viene trasmessa per via telematica attraverso il SIRED (sired.sardegnaturismo.it). Info al ink http://operatori.sardegnaturismo.it/it/sired-0 . Le credenziali di accesso vengono richieste alla Regione, Assessorato del Turismo (competente a seguito del trasferimento delle funzioni dalle Province previsto dalla L.R.2/2016). 
- obbligo di COMUNICAZIONE alla REGIONE dei PREZZI praticati (previsto dal Decreto del Ministero del Turismo e dello Spettacolo del 16 ottobre 1991 in applicazione della Legge 25 agosto 1991 n. 284) da inoltrarsi alla Regione. La modulistica per la comunicazione dei prezzi è disponibile al seguente link:
http://www.regione.sardegna.it/j/v/2644?s=1&v=9&c=390&c1=1285&id=71239

Soggetti che, nella casa in cui risiedono, intendano offrire un servizio di alloggio e prima colazione.

Le abitazioni devono appartenere alle seguenti categorie catastali: A1, A2, A3, A4, A5, A6, A7, A8, A9, A11 e devono possedere i requisiti per le case di civile abitazione previsti dai regolamenti igienico-edilizi del Comune . esse devono essere dotate di almeno un locale bagno completo ogni otto persone o frazione, ivi comprese le persone appartenenti al nucleo familiare.

Requisiti delle camere: vedi articolo 6 della Deliberazione della Giunta Regionale n.1/13 del 08.01.2019;
Servizi da offrire: vedi articolo 6 della Deliberazione della Giunta Regionale n.1/13 del 08.01.2019;

La “dichiarazione autocertificativa” (modelloF-46) può essere presentata telematicamente al SUAPE in qualunque periodo dell'anno.
L’attività di B&B non è soggetta a rinnovo annuale.

Ufficio: SUAPE- Sportello unico delle attività produttive: Gli interessati devono rivolgersi al Suape del Comune competente per territorio per comunicare l’inizio attività e alla verifica della documentazione trasmessa.

torna all'inizio del contenuto