Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



CONTROLLO PREVENTIVO DI REGOLARITA' DEGLI ATTI contabili degli Enti e delle AGENZIE REGIONALI



 Ultimo aggiornamento: 17-07-2018

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoLAV360
TIPOLOGIA
Non definito
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Legge regionale n. 14 del 15 maggio 1995

L'Assessorato della Programmazione esprime pareri contabili sui bilanci di previsione, le relative variazioni e i bilanci consuntivi degli enti, degli istituti e delle aziende regionali.

Gli enti devono inviare il consuntivo, il bilancio e le relative variazioni agli Assessorati competenti per materia, all'Assessorato della Programmazione e, per conoscenza, al Consiglio regionale, entro 10 giorni dall'adozione, a pena di decadenza.
Gli atti sottoposti al controllo di legittimità contabile diventano esecutivi qualora l'Assessore competente, entro 20 giorni dal loro ricevimento, non abbia sottoposto alla Giunta regionale la proposta di annullamento, dandone contestuale notizia anche all'ente/agenzia proponente. La Giunta regionale decide sulla proposta di annullamento entro 20 giorni. Decorso il termine senza che la Giunta abbia pronunciato l'annullamento, l'atto diviene esecutivo.

Prima della scadenza del termine per l'esercizio del controllo, l'Assessore può, per un massimo di 2 volte, chiedere motivatamente all'ente gli elementi giustificativi, oppure il riesame della deliberazione. In questo caso, il termine di 20 giorni entro cui deve essere sottoposta alla Giunta la proposta di annullamento decorre dalla data di ricevimento degli atti integrativi oppure della nuova deliberazione.

I bilanci di previsione degli enti e le relative variazioni, quando le entrate derivino anche in parte da trasferimenti dalla Regione, devono essere adottati entro 20 giorni dall'approvazione della proposta di bilancio regionale da parte della Giunta. Entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sul Buras del bilancio regionale, gli enti/agenzie devono adeguare l'entità dei contributi previsti nei propri bilanci a quelli contenuti nel bilancio regionale.

Sino alla data di pubblicazione del bilancio regionale, la gestione dei bilanci che contengono contributi regionali è consentita con le modalità dell'esercizio provvisorio.

Sono sottoposti a controllo:

PRESIDENZA
Sardegna Ricerche

AMBIENTE
Ente foreste della Sardegna
Conservatoria delle Coste della Sardegna
Arpas

AGRICOLTURA
Agenzia regionale sarda per la gestione e l’erogazione degli aiuti in agricoltura (Argea Sardegna)
Agenzia per la ricerca in agricoltura (Agris Sardegna)
Laore Sardegna

LAVORI PUBBLICI
Ente acque Sardegna (Enas)
Azienda regionale per l’edilizia abitativa (Area)

LAVORO
Agenzia regionale per il lavoro

PUBBLICA ISTRUZIONE
Enti regionali per il diritto allo studio universitario (Ersu)
Istituto superiore regionale etnografico (Isre)

Il controllo di legittimità contabile, che si limita alla verifica della conformità dell'atto alla normativa di riferimento, è esercitato dall'Assessorato della Programmazione e dagli Assessorati competenti per materia.
Gli Assessorati, inoltre, secondo le rispettive competenze, esercitano il controllo di merito che consiste nella coerenza dell'atto con gli indirizzi della programmazione regionale e con le direttive impartite dalla Giunta regionale.

20 giorni lavorativi dal ricevimento dell'atto

Gli atti contabili devono essere inviati per il controllo entro 10 giorni dall'adozione.

La decorrenza dei termini di invio degli atti e di controllo degli stessi è sospesa dal 10 al 24 agosto e dal 24 dicembre al 2 gennaio di ogni anno.

Assessorato della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio
Direzione generale dei Servizi finanziari
Servizio Bilancio e controllo proposte delibere della Giunta regionale
Via Cesare Battisti s.n. - 09123 Cagliari
Telefono: 070/606.4610
Fax: 070/6064620

torna all'inizio del contenuto