Sportello Unico dei Servizi

I procedimenti online dell'Amministrazione Regionale

Supporto :



Black list dei soggetti prestatori di garanzie in via professionale



 Ultimo aggiornamento: 30-11-2020

Stato procedimento: In corso



CODICE UNIVOCO
Codice UnivocoIMP6134
TIPOLOGIA
Iscrizioni, Registri, Graduatorie Iscrizioni, Registri, Graduatorie
LIVELLO DI INTERAZIONE
Non definito
LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE
Non definito
Invia Segnalazione Invia Segnalazione

Cosa è?

Limiti all’accoglimento delle garanzie prestate in via professionale - Formazione e aggiornamento elenco soggetti inaffidabili: Procedimento di formazione della black list

I soggetti che in via professionale prestino, a qualsiasi titolo, garanzie a beneficio dell’Amministrazione regionale possono incorrere in limitazioni nell’accoglimento di ulteriori garanzie qualora si rendano responsabili di ritardi nell’adempimento.
I mancati o ritardati pagamenti producono l’inserimento in un elenco di soggetti inaffidabili che annualmente è oggetto di aggiornamento e pubblicazione sul sito istituzionale del soggetto beneficiario .

Black list dei soggetti prestatori di garanzie in via professionale
-Limiti all’accoglimento delle garanzie prestate in via professionale
I soggetti (banche, assicurazioni e altri intermediari finanziari autorizzati) che in via professionale prestino, a qualsiasi titolo, garanzie a beneficio dell’Amministrazione regionale, delle proprie articolazioni organizzative e dei suoi enti strumentali possono incorrere in limitazioni nell’accoglimento di ulteriori garanzie con inserimento in una “black list” di soggetti inaffidabili .
L’art. 16, primo comma, della L.R. 11 aprile 2016, n.5, con riferimento ai contratti di fidejussione precedentemente stipulati, individua le circostanze il cui verificarsi, nell’ultimo decennio, produce l’esclusione dal rilascio di ulteriori garanzie:
a) mancato pagamento, o pagamento a seguito di procedure esecutive, dell'importo garantito, anche con riferimento a una sola garanzia fideiussoria;
b) reiterati ritardi nel pagamento degli importi garantiti e, nello specifico, il verificarsi:

1) per due volte, del pagamento dell'importo garantito dopo l'iscrizione a ruolo, ma prima dell'avvio delle procedure esecutive;
2) per cinque volte, del pagamento dell'importo garantito dopo l'ingiunzione di pagamento, ma prima dell'iscrizione a ruolo;
c) sistematicità dei contenziosi conclusi con la soccombenza del soggetto fideiussore.



L'esclusione opera per un periodo di dieci anni dal verificarsi di una delle circostanze predette. Al verificarsi di ulteriori fatti che, considerati cumulativamente nell'ultimo decennio, integrano una delle circostanze elencate all'art. 16, decorre un nuovo decennio di esclusione.
Il Servizio Strumenti finanziari e governance delle entrate della Direzione Generale dei Servizi Finanziari è competente (ex D.G.R. 38/11 del 30.09.2014 paragrafo 5.3 Allegato 1) ad individuare le banche, le assicurazioni e gli altri intermediari finanziari autorizzati per i quali si siano verificati negli ultimi dieci anni una o più delle circostanze di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 e a curare la pubblicazione sul sito istituzionale della Regione della lista aggiornata delle banche, delle assicurazioni e degli altri intermediari finanziari per le quali si sono verificate una o più delle circostanze comportanti l’esclusione.
-Formazione e aggiornamento elenco soggetti inaffidabili.
Ai fini della rilevazione dei mancati o ritardati pagamenti, l’escussione della garanzia fidejussoria deve essere stata effettuata nei confronti del soggetto garante tramite notifica nei confronti dello stesso dell’ingiunzione di pagamento o altro titolo esecutivo emesso nei confronti del debitore principale o dell’ingiunzione di pagamento o altro titolo esecutivo emesso direttamente nei confronti del soggetto garante ( ricorrendo le condizioni che determinano il sorgere dell’obbligazione in capo al medesimo).
Nel caso di cui al punto a), primo comma, art. 16 L.R. 5/2016 , assume lo stesso valore dell'ingiunzione di pagamento il provvedimento di revoca disposto ai sensi dell'art. 24, commi 32, 33 e 36, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, in materia di revoca dei benefici alle imprese nei settori dell'industria, del commercio e dell'artigianato.
Entro il 31 ottobre di ciascun anno, il Servizio Strumenti finanziari e governance delle entrate aggiorna l’elenco dei fideiussori inadempienti e cura la pubblicazione della black list.
-Procedimento di formazione della black list
Accertato il verificarsi delle inadempienze ex art. 16 L.R. 5/2016 in capo ai soggetti che hanno prestato garanzie in favore della Regione, delle sue articolazioni organizzative e dei suoi enti strumentali, il Servizio Strumenti finanziari e governance delle entrate comunica ai medesimi l’avvio del procedimento di formazione dell’elenco assegnando il termine di 30 giorni per la presentazione di memorie e documenti.
Nella comunicazione devono essere indicate le circostanze che hanno determinato l’inserimento nella black list , specificamente :
- nel caso di cui alla lett. a) art. 16 1^ comma L.R. 5/2016 gli estremi dell’ingiunzione di pagamento o della cartella esattoriale, notificata al garante e per la quale il pagamento non è stato ancora effettuato o è stato effettuato successivamente all'avvio delle procedure esecutive;
- nel caso di cui alla lett. b). 1 art. 16 1^ comma L.R. 5/2016 gli estremi delle cartelle esattoriali notificate al garante per le quali il pagamento si è verificato a seguito dell'iscrizione a ruolo, ma prima dell'avvio delle procedure esecutive;
- nel caso di cui alla lett. b). 2 art. 16 1^ comma L.R. 5/2016 gli estremi delle ingiunzioni di pagamento, per le quali il pagamento si è verificato dopo la notifica al garante ma prima dell'iscrizione a ruolo;
- nel caso di cui alla lett. c) art. 16 1^ comma L.R. 5/2016 gli estremi delle sentenze che hanno sancito la soccombenza del garante. Il contenzioso deve ritenersi sistematicamente concluso con la soccombenza del soggetto fidejussore quando riguarda almeno il 60% delle garanzie complessivamente rilasciate a favore dei soggetti individuati dall'art. 16 della L.R. n. 5/2016 e nel caso in cui si registri una percentuale di soccombenza pari almeno al 60% dei contenziosi attivati. Il contenzioso si intende concluso quando si giunge ad una sentenza non più impugnabile. L’inserimento nella black list è disposto con provvedimento dirigenziale che acquista efficacia al momento della sua comunicazione ai singoli destinatari a cura del Servizio strumenti finanziari e governance delle entrate. L'elenco è pubblicato entro il 31 ottobre di ciascun anno nel sito internet della Regione, al fine di facilitarne la conoscibilità a tutte le amministrazioni interessate e ai soggetti richiedenti benefici a vario titolo per i quali sia prevista la presentazione di garanzia fideiussoria.
-Permanenza nella black list
Il soggetto garante al quale siano state contestate le violazioni di cui all’art. 16, primo comma, L.R. 5/2016 e nei cui confronti sia stata avviata la procedura di inserimento nella black list ,può evitare l'iscrizione nella black list adempiendo al pagamento nel termine di 30 giorni dalla ricezione della comunicazione di avvio del procedimento o ottenere la cancellazione adempiendo al pagamento anche successivamente, sempre che non siano state avviate le procedure esecutive, e purché, per effetto del ritardato pagamento o dei contenziosi attivati non sia comunque incorso in una delle altre circostanze di cui al sopracitato articolo.





Avviso Black list dei soggetti prestatori di garanzie in via professionale al seguente link:

https://www.regione.sardegna.it/j/v/2584?s=1&v=9&c=110&na=1&n=10&c1=12837/

30 giorni dall’invio della comunicazione di avvio del procedimento al destinatario

Assessorato della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio
Direzione generale dei Servizi finanziari
Servizio strumenti finanziari e governance delle Entrate
Via Cesare Battisti s.n. - 09123 Cagliari
Telefono: 070/6064613
Fax: 070/6065789
Orari di ricevimento: Per informazioni ed accesso agli atti ⦁ prog.bilancio@regione.sardegna.it ⦁ programmazione@pec. regione.sardegna.it ⦁ 070/6065464 ⦁ 070/6064674 - Il servizio al Pubblico è momentaneamente sospeso a causa dell'emergenza sanitaria.

torna all'inizio del contenuto